Inculturazione

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search

L'espressione Inculturazione del Vangelo o Inculturazione della Fede descrive il processo mediante il quale la Chiesa si inserisce in una cultura determinata, sia nella metodologia missionaria che come caratteristica di ogni tipo di evangelizzazione.

Nel 1982 papa Giovanni Paolo II ha istituito il Pontificio Consiglio della Cultura, con lo scopo di "favorire le relazioni tra la Santa Sede ed il mondo della cultura, promuovendo in particolare il dialogo con le varie culture del nostro tempo"[1].

Nel magistero recente

Nel Magistero pontificio troviamo per la prima volta tale espressione nell'enciclica Slavorum apostoli di Giovanni Paolo II (1985). In essa il Papa, in occasione dell'undicesimo centenario dell'opera di evangelizzazione dei Santi Cirillo e Metodio spiega il significato del termine in relazione alla missione compiuta dai due:

« Nell'opera di evangelizzazione, che essi compirono - come pionieri in territorio abitato da popoli slavi -, è contenuto al tempo stesso un modello di ciò che oggi porta il nome di "inculturazione" - l'incarnazione del Vangelo nelle culture autoctone - ed insieme l'introduzione di esse nella vita della Chiesa»
(n.21)

L'opera di evangelizzazione

« è oggi urgente nella forma già accennata dell'"inculturazione". I due Fratelli non solo svolsero la loro missione nel pieno rispetto della cultura già esistente presso i popoli slavi, ma insieme con la religione eminentemente e incessantemente la promossero ed accrebbero. »
(n. 26)

La Commissione Teologica Internazionale pubblicò nel 1988 il documento Fede e inculturazione.

L'enciclica Redemptoris Missio (1990) dedica poi tre numeri al tema nel capitolo Incarnare il Vangelo nelle culture dei popoli[2]: in esso mette in evidenza l'importanza di questo processo e i principi che lo devono guidare: "La compatibilità col Vangelo e la comunione con la Chiesa universale"[3].

Note
Voci correlate