San Matteo evangelista (Lorenzo Ghiberti)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Firenze MuOrsanmichele L.Ghiberti S.MatteoEvangelista 1419-1422.JPG
Lorenzo Ghiberti, San Matteo evangelista (14191422), bronzo
San Matteo evangelista
Opera d'arte
Stato

bandiera Italia

Regione Stemma Toscana
Regione ecclesiastica Toscana
Provincia Firenze
Comune

Stemma Firenze

Località
Diocesi Firenze
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica Museo di Orsanmichele
Uso liturgico nessuno
Comune di provenienza Firenze
Luogo di provenienza Chiesa di Orsanmichele, nicchia dell'Arte del Cambio
Oggetto statua
Soggetto San Matteo evangelista
Datazione 1419 - 1422
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale scuola fiorentina
Autore

Lorenzo Ghiberti

Altre attribuzioni
Materia e tecnica bronzo
Misure h. 270 cm
Iscrizioni OPUS UNIVERSITATIS CANSORUM FLORENTIA ANNO MCCCCXX
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note
opera datata

<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}


Collegamenti esterni

San Matteo evangelista è una statua, eseguita tra il 1419 ed il 1422, in bronzo, da Lorenzo Ghiberti (13781455), proveniente dalla nicchia esterna dell'Arte del Cambio nella Chiesa di Orsanmichele a Firenze ed ora conservata nel Museo di Orsanmichele di questa città.

L’opera fa parte della serie delle quattordici statue dei santi patroni delle Corporazioni delle arti e mestieri poste nelle nicchie esterne della chiesa fiorentina.

Descrizione

Soggetto

La statua raffigura:

  • San Matteo evangelista, in piedi, con la testa barbuta e ricciuta, una mano avvicinata al petto e nell'altra un libro aperto. È vestito con un'ampia toga a foggia classica. La sua figura si presenta solida, ben piantata con le membra messe in evidenza dal panneggio, sicuramente studiato dal vivo.

Note stilistiche, iconografiche ed iconologiche

Si evidenzia in particolare:

  • L'opera, rispetto al San Giovanni Battista e ai rilievi della porta nord del Battistero di Firenze (che allora erano ancora nella sua bottega) testimonia l'abbandono da parte di Lorenzo Ghiberti delle suggestioni del gotico internazionale, prendendo parte al mondo dell'umanesimo fiorentino, ispirato da Donatello. L'apostolo appare, infatti, rafforzato nelle membra e con il panneggio dall'andamento sfrondato.
  • La ridotta profondità della nicchia diede una maggiore illuminazione, che l'artista sfruttò, incorniciando la statua con due pilastrini scanalati ed una valva che forma una specie di aureola per il santo. L'arco acuto ricorda, in ogni modo, come lo scultore fu un mediatore culturale tra il retaggio tradizionale gotico e le novità rinascimentali.

Iscrizione

Nella statua si trova, sull'orlo inferiore della veste, la data dell'opera:

  • OPUS UNIVERSITATIS CANSORUM FLORENTIA ANNO MCCCCXX.

Notizie storico-critiche

Nicchia dell'Arte del Cambio con la copia della Statua di san Matteo evangelista

La statua fu commissionata dall'Arte del Cambio e fu la seconda realizzata delle tre richieste a Lorenzo Ghiberti, le altre, sempre in bronzo, raffigurano:

L’opera è, anche, la seconda realizzata in bronzo di tutta la serie: questo era un segno di prestigio per l'Arte che l'aveva commissionata, dato che arrivava a costare circa dieci volte di più del marmo.

La nicchia fu commissionata a Lorenzo Ghiberti, ed era in via di costruzione, quando la statua era già terminata: infatti, solo nel marzo 1423 la statua poté essere collocata. Essa venne realizzata su disegno di Lorenzo Ghiberti da Jacopo di Corso e Giovanni di Niccolò. Sulla nicchia, al posto dei pinnacoli, si trovavano due statue con la Madonna annunciata e San Gabriele arcangelo attribuite a Piero di Niccolò Lamberti (1419), oggi in deposito. Non è certo che la collocazione sulla nicchia fosse stata la loro ubicazione originaria, non essendo menzionate nella documentazione d’archivio.

Nelle fasi finali, di realizzazione della statua e della nicchia, vi collaborò anche lo scultore fiorentino Michelozzo (13961472), anche se il suo apporto dovette essere piuttosto limitato.

Nel 2001, la statua originale fu rimossa dall'ubicazione originaria, e dopo un attento restauro, nel 2007 è stata collocata nel museo.

Bibliografia
  • Carlo Bertelli et. al., Storia dell'Arte Italiana, vol. 2, Electa - Bruno Mondadori Editore, Milano 1990, pp. 184 - 185 ISBN 9788842445227
  • Richard Krautheimer, Lorenzo Ghiberti, Editore: Princeton University Press, 1982, pp. 86 - 100
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.