Santi Nazaro e Celso

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Santi Nazaro e Celso

Tizian 005.jpg
Tiziano Vecellio, Polittico della Risurrezione (Santi Nazaro e Celso), 1520-1522, Olio su Tela, Chiesa dei Santi Nazaro e Celso (Brescia).
{{{tipologia}}}
Mistero celebrato Martirio
Riferimenti
Periodo {{{periodo}}}
Data 28 luglio
Data mobile {{{data mobile}}}

Data nel 2021: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.
Data nel 2022: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.
Data nel 2023: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.

Colore liturgico Rosso
Rito
Note
Rito Romano
Tipologia Memoria facoltativa
Periodo Tempo ordinario
Colore liturgico {{{coloreRR}}}
Data {{{dataRR}}}
Data {{{data mobileRR}}}
Data nel 2021: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.

Data nel 2022: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.
Data nel 2023: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.

Rito Ambrosiano
Tipologia Memoria obbligatoria
Periodo Tempo dopo Pentecoste
Colore liturgico {{{coloreRA}}}
Data {{{dataRA}}}
Data {{{data mobileRA}}}
Data nel 2021: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.

Data nel 2022: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.
Data nel 2023: Errore nell'espressione: operatore < inatteso.

Di precetto in
Celebrata in
Celebrata a
Tradizioni religiose
Data d'istituzione {{{data d'istituzione}}}
Chiamata anche
Feste correlate
  • nella Basilica di Santa Maria dei Miracoli e San Celso (Milano) il 25 luglio con grado di festa San Celso.
  • nella Basilica dei Santi Apostoli e Nazaro Maggiore (o in Brolo Milano) il 9 maggio con grado di festa Traslazione di san Nazaro martire.
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 28 luglio, n. 5:
« A Milano, santi Nazario e Celso, martiri, i cui corpi furono rinvenuti da sant'Ambrogio. »

Nazàro e Celso hanno onorato la Chiesa di Milano con il loro martirio, avvenuto probabilmente durante la persecuzione di Diocleziano. I loro corpi, rimasti a lungo nascosti, furono scoperti da sant'Ambrogio, si suppone nell'anno 396, in un orto posto appena fuori le mura della città. Le reliquie di san Nazàro furono portate dallo stesso vescovo nella Basilica apostolorum (basilica degli Apostoli), ora Basilica dei Santi Apostoli e di San Nazaro in Brolo, a Porta Romana[1], dove ancora riposa. Le spoglie di san Celso vennero lasciate sul luogo della sepoltura, dove in suo onore fu costruita una piccola basilica; ora sono custodite in corso Italia (Mi) nel maestoso tempio adiacente, dedicato alla Vergine con il nome di Basilica di Santa Maria dei Miracoli e San Celso.

Note
  1. Porta Romana è una delle sei porte principali di Milano, ricavata lungo i bastioni spagnoli, oggi quasi interamente demoliti. Caratterizzata dalla presenza dell'arco monumentale del 1596 voluto da Filippo III di Spagna, sorge al centro di piazza Medaglie d'Oro, allo sbocco di corso di Porta Romana a nord e di corso Lodi a sud.
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.