Arcidiocesi di Cotonou

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Cotonou
Archidioecesis Cotonuensis
Chiesa latina

Cotonoucathedral.jpg
Arcivescovo metropolita Roger Houngbédji, O.P.
Sede Cotonou

sede vacante
Cotonou

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Benin - Arcidiocesi di Cotonou.png
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Benin
diocesi suffraganee
Abomey, Dassa-Zoumé, Lokossa, Porto Novo
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Nestor Assogba,
Marcel Honorat Léon Agboton
Antoine Ganyé
Parrocchie 42
Sacerdoti

173 di cui 111 secolari e 62 regolari
3.780 battezzati per sacerdote

163 religiosi 404 religiose
1.930.000 abitanti in 3.222 km²
654.000 battezzati (33,9% del totale)
Eretta 26 giugno 1883
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
01 B.P. 491, Cotonou, Benin
tel. 30.01.45 fax. 30.07.07

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa Cattolica in Benin
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L' Arcidiocesi di Cotonou (in latino: Archidioecesis Cotonuensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 654.000 battezzati su 1.930.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Roger Houngbédji, O.P..

Territorio

L'Arcidiocesi comprende i Dipartimenti di Atlantico e del Litorale nel Benin.

Sede arcivescovile è la città di Cotonou, dove si trova la Cattedrale di Nostra Signora della Misericordia.

Il territorio è suddiviso in 42 parrocchie.

Storia

La Prefettura apostolica del Dahomey fu eretta il 26 giugno 1883, ricavandone il territorio dal Vicariato apostolico della Costa di Benin (oggi Arcidiocesi di Lagos).

Dopo aver ceduto il territorio per l'erezione della prefettura apostolica del Togo (oggi Arcidiocesi di Lomé) il 12 aprile 1892, la Prefettura apostolica venne elevata a Vicariato apostolico il 25 maggio 1901.

Un'altra cessione di territorio il 28 aprile 1942 contribuì alla nascita della Prefettura apostolica di Niamey (oggi Arcidiocesi di Niamey) e fu seguita dal cambio della denominazione in Vicariato apostolico di Ouidah il 13 maggio 1948.

Il 5 aprile 1954 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del Vicariato apostolico di Porto Novo (oggi Diocesi di Porto Novo).

Il 14 settembre 1955 per effetto della Bolla Dum tantis di Papa Pio XII il Vicariato apostolico è stato elevato al rango di Arcidiocesi metropolitana e ha assunto il nome attuale.

Il 5 aprile 1963 e l'11 marzo 1968 ha ceduto altre porzioni di territorio rispettivamente alle nuove Diocesi di Abomey e di Lokossa.

Il 20 novembre 2011 ha ricevuto la visita di papa Benedetto XVI.

Cronotassi dei Vescovi

Statistiche

L'Arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 1.930.000 persone contava 654.000 battezzati, corrispondenti al 33,9% del totale.

Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.