Congregazione degli Eremiti di San Girolamo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Congregazione degli Eremiti di San Girolamo
in latino Ordo Fratrum Eremitarum S. Hieronymi Congregationis Faesulani
Eremiti di San Girolamo.jpg

Istituto di vita consacrata
Ordine monastico maschile di diritto pontificio soppresso

Prima eremiti poi monastici.
Altri nomi
Eremiti di Fiesole
Fondatore Carlo da Montegranelli
Data fondazione 1404
Luogo fondazione Fiesole (Toscana)
Titolo superiore
Regola Regola di Sant'Agostino
Approvato da Gregorio XII
Data di approvazione 1415
Abito Tunica spessa, scapolare e cappuccio grigi, zoccoli, cinta con una corona di Rosario.
Scopo Vita ascetica e contemplativa.
Costituzioni 1441, approvate da Eugenio IV
Santo patrono San Girolamo
Soppresso da Clemente IX 6 Settembre 1668
Approvazione provvisoria Innocenzo VII 1406
Collegamenti esterni


Gli Eremiti di San Girolamo furono una congregazione religiosa attiva tra il 1405 e il 1668.

Storia

La congregazione fu fondata a Fiesole nel 1405 dal beato Carlo da Montegranelli, consigliato da esponenti dell'ordine domenicano. Nello stesso anno fu approvata da papa Innocenzo VII, diffondendosi in tutta Italia.

Gli Eremiti seguivano la regola di Sant'Agostino, vestendo una rozza tonaca con cappuccio, scapolare e mantello grigi e calzando zoccoli. Avevano sede nella chiesa di San Girolamo di Fiesole.

La congregazione fu soppressa il 6 settembre 1668, nonostante contasse allora una quarantina di conventi, assieme ad altre come quella dei Gesuati.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.