Diocesi di Diamantino

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Diamantino
Dioecesis Adamanteae
Chiesa latina

Cattedralediamantino.jpg
vescovo Vital Chitolina, S.C.I.
Sede Diamantino

sede vacante
Diamantino

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Cuiabá
Regione ecclesiastica Oeste 2
Mappadiamantino.jpg
Mappa della diocesi
Regione ecclesiastica
Regione ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Brasile
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 13
Sacerdoti

22 di cui 7 secolari e 15 regolari
8.565 battezzati per sacerdote

22 religiosi 24 religiose
269.192 abitanti in 120.084 km²
188.434 battezzati (70,0% del totale)
Eretta 22 marzo 1929
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
C.P. 2, Rua das Camelias 75, Bairro Jardim Eldorado, 78400-000 Diamantino, MT, Brazil
tel. (065) 336-1213

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Brasile
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Diamantino (in latino Dioecesis Adamanteae) è una sede della Chiesa cattolica in Brasile suffraganea dell'arcidiocesi di Cuiabá appartenente alla regione ecclesiastica Oeste 2. Nel 2006 contava 188.434 battezzati su 269.192 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Vital Chitolina, S.C.I. .

Territorio

La diocesi comprende comprende i seguenti comuni dello stato brasiliano del Mato Grosso: Diamantino, Alto Paraguai, Arenápolis, Campo Novo do Parecis, Denise, Ipiranga do Norte, Itanhangá, Lucas do Rio Verde, Nortelândia, Nova Marilândia, Nova Maringá, Nova Mutum, Santo Afonso, São José do Rio Claro, Sapezal, Tangará da Serra, Tapurah e Santa Rita do Trivelato.

Sede vescovile è la città di Diamantino, dove si trova la cattedrale dell'Immacolata Concezione.

Il territorio è suddiviso in 13 parrocchie.

Storia

La prelatura territoriale di Diamantino fu eretta il 22 marzo 1929 con la bolla Cura universae Ecclesiae di papa Pio XI, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Cuiabá.

Il 16 ottobre 1979 la prelatura territoriale è stata elevata a diocesi con la bolla Cum prelaturae di papa Giovanni Paolo II.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 269.192 persone contava 188.434 battezzati, corrispondenti al 70,0% del totale.

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.