Eparchia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search

Eparca (in greco ἐπαρχία, eparchía, in latino eparchia) è un termine utilizzato sin dal regno seleucide per indicare un'alta carica amministrativa. Il termine deriva dalla preposizione ἐπί, epí ("sopra") e dal sostantivo ἀρχεία, archeía ("governo"), ad indicare il funzionario responsabile del governo sopra un particolare territorio, nello specifico detto eparchia.

Eparchia nell'Impero bizantino

In seguito alla riforma teodosiana, il termine Eparchia è stato utilizzato dall'Impero romano d'Oriente per indicare una circoscrizione amministrativa equivalente alla latina provincia. Tali entità scomparvero poi nel VII secolo con l'istituzione dei temi.

Nella capitale Costantinopoli, invece, il titolo di eparca del pretorio o eparca di Costantinopoli (greco: ἔπαρχος τοῦ πραιτωρίου, éparchos toû praitoríou) passò ad indicare, sino alla fine dell'Impero, il prefetto del pretorio d'Oriente e governatore della città.

Eparchia nelle Chiese cristiane

Il termine eparchia è utilizzato in molte Chiese cristiane per indicare una circoscrizione amministrativa o religiosa. Il corrispondente titolo spettante al suo capo è Eparca o vescovo.

Chiesa ortodossa

Il termine è tutt'oggi utilizzato per indicare alcune suddivisioni nelle Chiese Ortodosse e Cattoliche di rito orientale.

Chiesa cattolica

Nella Chiesa cattolica di rito orientale si chiama eparchia una porzione di territorio e di fedeli che vengono affidati alla cura pastorale di un eparca o vescovo; l'eparchia quindi è del tutto corrispondente alla diocesi della Chiesa latina. Come esiste nella tradizione latina l'arcidiocesi, così nella tradizione orientale troviamo l'arcieparchia governata da un arcieparca. Le eparchie (e i loro eparchi) sono disciplinate dai canoni 177-310 del Codice dei canoni delle Chiese orientali.

In Italia la Chiesa di rito bizantino è organizzata in due eparchie: l'eparchia di Lungro nell'Italia continentale e l'eparchia di Piana degli Albanesi con giurisdizione sulla Sicilia, insieme al monastero esarchico di Grottaferrata.

Dal 2019 è stata eretta una circoscrizione ecclesiastica per i cattolici di tradizione bizantina e di lingua e nazionalità ucraina denominata Esarcato apostolico d'Italia. L'esarcato è stato istituito da papa Francesco con la bolla Christo Salvatori.[1]

Voci correlate