San Rafael Guízar Valencia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Rafael Guízar y Valencia
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo

Rafael Guizar Valencia.jpg

'
Titolo
Età alla morte 60 anni
Nascita Cotija, Michoacán
26 aprile 1878
Morte Città del Messico
6 giugno 1938
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale Zamora, 1 giugno 1901
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile L'Avana, 30 novembre 1919
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Vescovo di Veracruz
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 29 gennaio 1995, da Giovanni Paolo II
Canonizzazione 15 ottobre 2006, da Benedetto XVI
Ricorrenza 6 giugno
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi Mitra, Pastorale, Tricorno
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 6 giugno, n. 18:
« A Città del Messico, transito del beato Raffaele Guízar Valencia, vescovo di Vera Cruz in Messico, che in tempo di persecuzione, benché esule e clandestino, esercitò con coraggio l’ufficio episcopale. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

San Rafael Guízar y Valencia (Cotija, Michoacán, 26 aprile 1878; † Città del Messico, 6 giugno 1938) è stato un vescovo messicano. Beatificato da papa Giovanni Paolo II nel 1995, è stato canonizzato il 15 ottobre 2006 da papa Benedetto XVI.

Biografia

Figlio di Prudenzio e Natività, ferventi cristiani che diedero ai loro 11 figli un'ottima educazione religiosa, rimase orfano di madre all'età di nove anni.

Raffaele fece i primi studi nella scuola parrocchiale e in seguito presso un collegio dei padri gesuiti. Maturò durante questi anni la sua vocazione sacerdotale e nel 1891 entrò nel seminario minore di Cotija, nel 1896 passò al seminario maggiore di Zamora, dove fu ordinato sacerdote il 1 giugno del 1901.

Nei primi anni di ministero sacerdotale si dedicò con grande zelo alle missioni popolari nella città di Zamora e in diverse regioni del Messico. Nel 1905 fu nominato missionario apostolico e direttore spirituale del seminario di Zamora, dove lavorò instancabilmente per far crescere nei seminaristi l'amore all'Eucaristia e la devozione alla Madonna.

Nel 1911, per opporsi alle ostilità del governo anticlericale messicano, pubblicò a Città del Messico un giornale cattolico che fu chiuso presto dai rivoluzionari. Fu condannato a morte più volte e visse durante alcuni anni senza dimora fissa, sopportando ogni specie di pericoli e privazioni. Per poter esercitare il proprio ministero, si travestiva da venditore ambulante, da medico omeopatico o da suonatore di chitarra, per poter avvicinare quante più persone poteva, portando loro conforto nella fese, amministrare loro i sacramenti ed assistere i moribondi.

Non potendo rimanere più a lungo nel Messico per l'imminente pericolo di essere catturato, si rifugiò alla fine del 1915 negli Stati Uniti e l'anno seguente in Guatemala, dove predicò un gran numero di missioni. La sua fama di missionario raggiunse anche la vicina isola di Cuba, ove fu invitato a tenere delle missioni.

Il primo agosto del 1919, mentre esercitava a Cuba il suo apostolato missionario, fu nominato vescovo di Veracruz. Ordinato nella cattedrale de L’Avana il 30 novembre 1919. Ritornò in Messico e prese possesso della propria diocesi il 9 gennaio del 1920. I due primi anni li dedicò alla visita pastorale dell'esteso territorio della diocesi, convertendo le visite in vere missioni e in un'opera di assistenza ai disastrati del violento terremoto che aveva portato distruzione e morte fra la povera gente di Veracruz.

Una delle sue principali preoccupazioni era la formazione dei sacerdoti. Nel 1921 riuscì a riscattare restaurandolo il vecchio seminario di Xalapa, che nel 1914 era stato confiscato. L'edificio fu nuovamente confiscato al termine dei restauri. Il vescovo trasferì allora il seminario a Città del Messico dove funzionò clandestinamente durante 15 anni. Fu l'unico seminario a sopravvivere durante la repressione anticlericale del governo, riuscendo a formare fino a trecento seminaristi.

Dei diciotto anni di episcopato, nove li passò in esilio o vivendo in clandestinità perché lo cercavano per ucciderlo. Diede tuttavia prova di grande fortezza andando a presentarsi di persona a uno dei suoi persecutori e a offrirsi come vittima personale in cambio della restituzione della libertà religiosa.

Morì il 6 giugno del 1938 a Città del Messico. Il giorno dopo i suoi resti mortali furono portati a Xalapa.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.