Template:Pagina principale/LiturgiaRA/Solennità Trinità B

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
  • Lettura - Es 33,18-23; 34,5-7a: Mosè contempla la gloria di Dio.
    L'autore del libro sa che tra Mosè e Dio c'era, per un dono gratuito, una singolare intimità ("a faccia a faccia"), tanto che Mosè osò chiedere di vedere addirittura il "volto" di Dio. Ma capì che nemmeno a lui era possibile: lo poteva vedere solo di spalle - è un'immagine efficace - e conoscere qualcosa della sua natura e del suo agire nella storia.
  • Salmo - Sal 63[62],2-3.4-5.6-8 - Rit.: Ti ho cercato, Signore, per contemplare la tua gloria.
  • Vangelo - Gv 15,24-27: Vi manderò lo Spirito che procede dal Padre.
    Da brani come questo gli antichi concili hanno attinto e descritto il mistero del Dio unico eppure comunione di tre persone. È anche un Dio che agisce in mezzo agli uomini, si appella alla loro libertà e ha bisogno della loro cooperazione: di singoli e di comunità.


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.