Vicariato apostolico dell'Arabia meridionale

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Vicariato apostolico di Arabia
Apostolicus Vicariatus Arabiae
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vicario apostolico Paul Hinder
Sede Abu Dhabi

sede vacante
Abu Dhabi

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Emirati Arabi Uniti
bandiera Oman
bandiera Yemen
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vicari emeriti:

Giovanni Bernardo Gremoli
Parrocchie 20
Sacerdoti

71 di cui 10 secolari e 61 regolari
23.886 battezzati per sacerdote

61 religiosi 62 religiose 1 diaconi
63.694.479 abitanti
1.695.914 battezzati (2,7% del totale)
Eretta 4 maggio 1888
Rito latino
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
P.O. Box 54, Abu Dhabi, United Arab Emirates
tel. (02)4461.895 fax. 4465.177

Dati dall'annuario pontificio 2013 Scheda
Chiesa cattolica negli Emirati Arabi Uniti
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

Il vicariato apostolico dell'Arabia meridionale (in latino: Vicariatus Apostolicus Arabiae Meridionalis) è una sede della Chiesa cattolica. Nel 2012 contava 1.695.914 battezzati su 63.694.479 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Paul Hinder, O.F.M.Cap.

Estensione territoriale

Il vicariato ha giurisdizione su tutti i cattolici residenti nella penisola arabica. Comprende solo formalmente il territorio dell'Arabia Saudita, dal momento che in questo stato il cattolicesimo è vietato per legge e nessun fedele può professarlo.

Sede del vicariato è nella città di Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Il territorio del Vicariato è suddiviso in 15 parrocchie:

  • 7 negli Emirati Arabi Uniti
  • 4 nello Yemen
  • 4 nell'Oman

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2012 contava su una popolazione di 63.694.479 persone 1.695.914 battezzati, corrispondenti al 2,7% del totale. Ottenere cifre esatte è particolarmente difficile essendo i fedeli prevalentemente immigrati di diverse nazionalità.

Storia

La sede fu eretta il 4 maggio 1888 come vicariato apostolico di Aden, città dello Yemen; assunse l'attuale denominazione l'anno successivo.

Dal 1916 la cura del vicariato è affidata ai frati cappuccini di Firenze.

Il 29 giugno 1953 cedette una porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica del Kuwait. Nel 1973 la sede fu trasferita dallo Yemen agli Emirati Arabi Uniti.

Con il decreto Bonum animarum della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli[1], del 31 maggio 2011, il vicariato assunse l'attuale denominazione abbandonando la precedente di Vicariato di Arabia. Con questa disposizione il vicariato apostolico ha ceduto la giurisdizione su Arabia Saudita, Qatar e Bahrain al Vicariato apostolico del Kuwait, che contestualmente ha assunto la nuova denominazione di vicariato apostolico dell'Arabia settentrionale.

È attualmente retto dal vescovo Paul Hinder.

Cronotassi dei vescovi

Note
  1. Dal sito ufficiale della Chiesa cattolica in Kuwait.
Fonti
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.