Alfonso d'Aviz

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Alfonso d'Aviz
Portugal Afonso de (1509-1540).jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Portogallo di Alfonso (figlio Re Manuel) 1523-1540.jpg

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 30 anni
Nascita Évora
23 aprile 1509
Morte Lisbona
21 aprile 1540
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione
Consacrazione [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal
Patriarca dal
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
1° luglio 1517 da Leone X (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Alfonso d'Aviz (Évora, 23 aprile 1509; † Lisbona, 21 aprile 1540) è stato un cardinale e arcivescovo portoghese.

Cenni biografici

Nacque a Évora il 21 aprile 1507, sesto figlio del re del Portogallo Manuele I e quarto avuto dalle seconde nozze con Maria di Trastamara.

Fin da giovanissimo fu avviato alla carriera ecclesiastica. Fu educato alla corte portoghese da Ayres Barbosa e Andres Rezende, grandi letterati del tempo, coi quali studiò greco e latino.

Il padre cercò di ottenere la sua nomina a cardinale quando il figlio aveva solo tre anni. La richiesta non fu accettata ma venne promosso protonotario apostolico.

Con la dispensa pontificia per non avere ancora l'età canonica, il 9 settembre 1516 fu nominato vescovo di Guarda, carica che tenne fino al 1519.

Fu creato cardinale nel concistoro del 1 luglio 1517 da papa Leone X; con la condizione che non doveva considerarsi promosso fino al raggiungimento del diciottesimo anno di età. Fu trasferito alla sede di Viseu 23 febbraio 1519, con la dispensa per non aver ancora raggiunto l'età canonica, e occupò la sede fino al 20 febbraio 1523. Non partecipò al conclave del 1521-1522 che elesse papa Adriano VI. Il 20 febbraio 1523 fu promosso alla sede metropolitana di Lisbona e di Évora, con la dispensa per non aver ancora raggiunto l'età canonica. Non partecipò al conclave del 1523, che elesse papa Clemente VII. Ricevette il cappello rosso e la diaconia di santa Lucia in Septisolio il 6 luglio 1525. Non partecipò al conclave del 1523, che elesse papa Clemente VII. Non partecipò al conclave del 1534, che elesse papa Paolo III. Ricevette il pallio il 16 luglio 1535. Optò per il titolo di cardinale presbitero dei santi Giovanni e Paolo nel 1535.

Morì a Lisbona il 21 aprile 1540 e fu sepolto nella cattedrale metropolitana di Lisbona, successivamente la salma fu traslata nel Monastero Reale di Belém di Jerónimos.


Predecessore: Vescovo di Guarda Successore: BishopCoA PioM.svg
Pedro Vaz Gavião 9 settembre 1516 - 23 febbraio 1519 Jorge de Melo, O.Cist I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pedro Vaz Gavião {{{data}}} Jorge de Melo, O.Cist
Predecessore: Vescovo di Viseu Successore: BishopCoA PioM.svg
Diego de Ortiz de Vilhegas 23 febbraio 1519 - 20 febbraio 1523 João de Chaves, O.F.M I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Diego de Ortiz de Vilhegas {{{data}}} João de Chaves, O.F.M
Predecessore: Vescovo di Évora Successore: BishopCoA PioM.svg
Alfonso del Portogallo 20 febbraio 1523 - 16 aprile 1540 Enrico del Portogallo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alfonso del Portogallo {{{data}}} Enrico del Portogallo
Predecessore: Arcivescovo di Lisbona Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Martinho da Costa 20 febbraio 1523 - 21 aprile 1540 Fernando de Menezes Coutinho e Vasconcelos I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Martinho da Costa {{{data}}} Fernando de Menezes Coutinho e Vasconcelos
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Lucia in Septisolio Successore: CardinalCoA PioM.svg
René de Prie 6 luglio 1525 - 13 agosto 1535 Vacante dal 1535 al 1557
Giovanni Battista Consiglieri
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
René de Prie {{{data}}} Vacante dal 1535 al 1557
Giovanni Battista Consiglieri
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo Successore: CardinalCoA PioM.svg
Esteban Gabriel Merino 13 agosto 1535 - 21 aprile 1540 Pedro Fernández Manrique I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Esteban Gabriel Merino {{{data}}} Pedro Fernández Manrique
Bibliografia
  • Lorenzo Cardella, Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 4, p. 70 ss., online
  • Alfonso Chacón, Vitae, et res gestae Pontificvm Romanorum et S. R. E. Cardinalivm ab initio nascentis Ecclesiae vsque ad Vrbanvm VIII. Pont. Max., 2 volumes, Typis Vaticanis, Romae 1630, II, col. 1429.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.