Conferenza Generale Episcopato Latino Americano

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Exquisite-kfind.png Vedi la voce: Consiglio episcopale latinoamericano (C.E.L.A.M.)

La Conferenza Generale dell'Episcopato dell'America Latina è l'assemblea plenaria dei Vescovi della Chiesa Cattolica dell'America Latina e dei Caraibi che fanno parte del CELAM con sede a Bogotà in Colombia.

Storia

La Prima Conferenza Generale dell'Episcopato Latino-Americano fu celebrata nel 1955 a Rio de Janeiro dal 25 luglio al 4 agosto per iniziativa di Papa Pio XII con Lettera Apostolica d'indizione Ecclesiam Christi. Fu inaugurata dal cardinale Adeodato Giovanni Piazza Segretario della Sacra Congregazione Concistoriale, con una funzione religiosa solenne nella chiesa di Nostra Signora di Candelária. Al termine delle sessioni, i 96 Ordinari, di cui 6 cardinali, rappresentanti di tutta la gerarchia cattolica del continente produssero un documento costituito da 11 titoli e un'appendice. Gli argomenti trattati durante i dieci giorni della conferenza furono: Le vocazioni e la formazione del clero secolare; il clero nazionale; i religiosi; Ausiliari del clero; Organizzazione della cura delle anime; mezzi speciali di propaganda; movimenti protestanti e anti-cattolici conservazione e difesa della fede; problemi sociali; Missioni, indigeni e persone di colore; immigrazione e marittimi; il problema della scarsità di clero e possibili soluzioni; Consiglio Episcopale Latino-americano. L'assemblea in particolare approvò all'unanimità la richiesta alla Santa Sede, di creazione del "Consiglio Episcopale Latino-Americano" (CELAM) in seguito costituito con l'approvazione papale il 24 settembre 1955.

La seconda si svolse nel 1968 a Medellín in Colombia dal 24 agosto al 5 settembre, e fu inaugurata durante la visita papale in America Latina da Paolo VI nella Cattedrale di Bogotá, e non a Medellín, per problemi logistici, in occasione del Congresso Eucaristico Internazionale dal tema La Chiesa nella presente trasformazione dell'America Latina alla luce del Concilio Vaticano II[1].

La convocazione di Paolo VI il 12 dicembre 1977, fu il preludio della terza Conferenza generale sul tema Il presente e il futuro dell'Evangelizzazione nell'America Latina. Si svolse a 10 anni da quella di Medellin, e fu inaugurata personalmente da Papa Giovanni Paolo II il 28 gennaio 1979 nel Seminario Palafoxiano di Puebla de los Angeles in Mexico [2]. La celebrazione nel Seminario di Puebla [3] e la concelebrazione nella Basilica di Guadalupe del giorno precedente,[4] precedettero l'apertura dell'evento [5].

In occasione del V Centenario dell'Evangelizzazione dell'America, si svolse la IV Conferenza Generale dell'Episcopato Latino-Americano dal tema Nuova Evangelizzazione, Promozione umana, Cultura cristiana. Fu celebrata nel 1992 dal 12 al 28 ottobre a Santo Domingo e presieduta dal Cardinale Angelo Sodano della Segreteria di Sato con disposizione del Papa, che prima la inaugurò in occasione della sua visita [6] e poi salutò con successivo messaggio all'episcopato [7].

La V Conferenza Generale dal titolo Discepoli e missionari di Gesù Cristo affinché i nostri popoli in Lui abbiano la vita si tenne dal 13 al 31 maggio2007 ad Aparecida in Brasile, fu inaugurata da Papa Benedetto XVI con una celebrazione nella piazza del Santuario di Aparecida[8]. Coordinata dal cardinale Giovanni Battista Re Prefetto della Sacra Congregazione per i Vescovi e Presidente della Pontificia Commissione per l'America Latina, fu una grande spinta e incoraggiamento per la fede dei cattolici in America Latina e nei Caraibi [9].


Collegamenti esterni
Note

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.