Adeodato Giovanni Piazza

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Adeodato Giovanni Piazza, O.C.D.
StemmaPiazza.JPG
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

PIAZZA ADEODATO GIOVANNI (+1957)p.jpg

{{{didascalia}}}
Ut sint unum
Titolo cardinalizio
Età alla morte 73 anni
Nascita Vigo di Cadore
30 settembre 1884
Morte Roma
30 novembre 1957
Sepoltura Basilica di Santa Teresa d'Avila (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 19 dicembre 1908 dal cardinale Aristide Cavallari
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 29 gennaio 1930 da Pio XI
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 24 febbraio 1930 dal card. Basilio Pompilj
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca 16 dicembre 1935 da Pio XI
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
13 dicembre 1937 da Pio XI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Adeodato Giovanni Piazza (Vigo di Cadore, 30 settembre 1884; † Roma, 30 novembre 1957) è stato un cardinale italiano, nominato da papa Pio XI a patriarca di Venezia dal 16 dicembre 1935 al 1º ottobre 1948.

Biografia

Nacque a Vigo di Cadore il 30 settembre 1884. Battezzato col nome di Giovanni.

Entrato presto nell'Ordine dei Carmelitani Scalzi, il 7 agosto 1907 emise a Venezia i voti solenni prendendo il nome di Adeodato di San Giuseppe e, l'anno seguente, il 19 dicembre 1908, ricevette dalle mani del cardinale Aristide Cavallari l'ordinazione sacerdotale.

Fu insegnante di filosofia e teologia e, durante la prima guerra mondiale, cappellano militare.

Dal 1923 al 1929 fu segretario generale dei Carmelitani Scalzi, procuratore generale e Consultore della Congregazione dei religiosi.

Per scelta personale di Pio XI, che ne aveva altissima stima, fu eletto arcivescovo di Benevento il 29 gennaio 1930, carica che tenne per cinque anni fino al 1935[1].

Papa Pio XI lo elevò al rango di cardinale presbitero nel concistoro del 13 dicembre 1937, allorquando lo stesso Pio XI lo aveva eletto Patriarca di Venezia, il 12 dicembre 1935.

Durante il secondo conflitto mondiale ottenne che grosse partite di derrate alimentari giungessero in città; insieme a mons. Olivotti iniziò un'opera di assistenza per migliaia di ragazzi bisognosi di cure e nei mesi più bui si adoperò presso gli alti comandi perché Venezia fosse dichiarata città aperta. Nel dicembre 1943 riuscì a convincere il col. Goering a non allagare il territorio del basso Piave, azione che avrebbe richiesto lo sgombero di 30000 abitanti. Il 2 aprile 1945 fu proprio padre Giulio Mappelli, incaricato dal cardinale, ad accompagnare i membri del CLN al comando tedesco dove fu raggiunto l'accordo per l'abbandono di Venezia da parte delle truppe di occupazione. Denunciò, col vescovo di Trieste Antonio Santin, le barbarie dell'immediato dopoguerra che avvenivano in territorio giuliano, istriano e dalmata.

Successivamente, il 1º ottobre 1948, Papa Pio XII lo nominò segretario della Sacra congregazione concistoriale e quindi cardinale vescovo il 14 marzo 1949. Nel 1955 fu presidente a Rio de Janeiro della Prima Conferenza Generale dell'Episcopato Latino-Americano che inaugurò il 25 luglio 1955 con una funzione religiosa solenne nella chiesa di Nostra Signora di Candelária.

Morì a Roma il 30 novembre 1957 all'età di 73 anni. Fu sepolto nella Basilica di Santa Teresa d'Avila (Roma).

Genealogia episcopale

Succassione degli incarichi

Predecessore: Arcivescovo di Benevento Successore: Stemma arcivescovo.png
Luigi Lavitrano 29 gennaio 1930 - 16 dicembre 1935 Agostino Mancinelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Lavitrano {{{data}}} Agostino Mancinelli
Predecessore: Patriarca di Venezia Successore: Primatenoncardinal.png
Pietro La Fontaine 16 dicembre 1935 - 1° ottobre 1948 Carlo Agostini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro La Fontaine {{{data}}} Carlo Agostini
Predecessore: Segretario della Congregazione Concistoriale Successore: Emblem Holy See.svg
Raffaele Carlo Rossi 1º ottobre 1948 - 30 novembre 1957 Marcello Mimmi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Raffaele Carlo Rossi {{{data}}} Marcello Mimmi
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Prisca Successore: Stemma cardinale.png
Henri-Charles-Joseph Binet 13 dicembre 1937 - 14 marzo 1949 Angelo Giuseppe Roncalli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Henri-Charles-Joseph Binet {{{data}}} Angelo Giuseppe Roncalli
Predecessore: Cardinale vescovo di Sabina-Poggio Mirteto Successore: Stemma cardinale.png
Enrico Sibilia 14 marzo 1949 - 30 novembre 1957 Marcello Mimmi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Enrico Sibilia {{{data}}} Marcello Mimmi
Predecessore: Presidente della Conferenza Episcopale Italiana Successore: Mitra heráldica.svg
Ildefonso Schuster 1953 - 1954 Maurilio Fossati I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ildefonso Schuster {{{data}}} Maurilio Fossati
Note
  1. Inviò da Roma la prima lettera pastorale con la data del 7 marzo 1930 e alle 15.30 del 23 marzo fece il solenne ingresso in diocesi
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.