Enrico Euron

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Enrico Euron
Laico
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

[[File:|250px]]

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età attuale anni
Nascita
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni

Enrico Euron è un musicista italiano, e compositore di musica etnica, specializzato nell'arpa celtica. Attualmente responsabile artistico dell'Abbazia Sacra di San Michele alla quale ha dedicato la “Missa in Dedicatione Sancti Michaelis Arcangeli”, da lui composta..

Biografia e opere

Inizia lo studio della musica a sette anni, con l'anziana organista della chiesa del suo paese natale. A tredici viene ammesso al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

Si diploma in Organo e Composizione Organistica con il maestro Guido Donati, e consegue il Compimento inferiore in Composizione Principale. Si perfeziona in musica medioevale e, a uno stage a Forlimpopoli conosce e studia con Marco Ambrosini, del Clemencic Consort. Privatamente studia violino e direzione d'orchestra.

Dopo il diploma comincia la carriera concertistica come organista e nel 1985 diventa titolare della cattedra di Organo presso l'Associazione Musicale di Collegno, alla quale si aggiunge quella di Esercitazioni Orchestrali. Nel frattempo è vicedirettore e clavicembalista dell'orchestra “Il Ruscello” di Torino. Vengono eseguite le sue prime composizioni, che riscuotono unanimi consensi (“Divertimento per pianoforte e orchestra”, 1986; “Fanfara per un deportato”, 1988).

In seguito dirige per tre anni l’orchestra “Harmonia Mundi” di Torino. Intraprende gli studi di Etnomusicologia presso la facoltà di Lettere di Torino. I suoi interessi storico-musicali lo portano ad avvicinarsi al patrimonio musicale dell'Irlanda e della Bretagna.

Dal 1993 cominciano i primi soggiorni in Bretagna: studia arpa celtica con Myrdhin, partecipa al “Trophee International Carolan”, terzo classificato, e al “Trophee International Aiwan”, dove si merita il Premio della Giuria del Pubblico con la sua composizione “Ered Lomin”, che figurerà nel suo primo CD, Aisling.

Pur mantenendo i contatti con la Bretagna si sposta in seguito in Irlanda, dove studia arpa celtica secondo le tecniche tradizionali con Emer Mc Laverty e Mìchael Rooney, della “Belfast Harp Orchestra”. Negli anni successivi comincia la carriera di concertista di arpa celtica, che lo vede suonare in Italia, in Francia, in Irlanda e in Germania.

Continua gli studi in Scozia, con Savourna Stevenson, ed in Italia gli viene conferita la cattedra di arpa celtica presso l’Associazione Musicale di Collegno.

I suoi studi storico-musicologici lo portano a collaborare con l'ambiente universitario, in particolare con la prof.ssa Melita Cataldi, docente di storia della Letteratura Irlandese a Torino.

Nel 1995 fonda il gruppo Tùatha Dé Danann, con lo scopo di ricostruire ed eseguire l'antico repertorio irlandese seguendo un approccio storico. I concerti del gruppo riscuotono fin dall'inizio un notevole successo di pubblico, grazie anche all'abitudine dei componenti di raccontare agli ascoltatori i particolari e le origini della musica eseguita. Abbandonato quasi del tutto il concertismo “accademico”, con i Tùatha Dé Danann si esibisce in tutta Italia.

Nel 1997 si classifica secondo, dopo il suo insegnante, all' “O’Carolan Harp Competition”, principale concorso di arpa celtica in Irlanda e sempre più spesso è impegnato in conferenze e seminari sulla storia della musica irlandese e sulle tecniche tradizionali di Arpa Celtica.

Nello stesso anno cominciano le collaborazioni con riviste specializzate come Keltica e Avalon, reti televisive e radiofoniche a diffusione nazionale.

Nel 1999, mentre i concerti con il gruppo Tùatha Dé Danann superano i trecento solo in Italia, il loro ultimo CD Duana diventa una pièce teatrale.

Nel 2001 organizza, con l'aiuto di alcuni componenti dei Tùatha, “Feàsta”, festival internazionale di Arpa Celtica, che nella sua prima edizione vede la presenza di migliaia di partecipanti da tutto il Nord Italia.

Dal 2001 tiene seminari in diversi Conservatori (Verona, Sassari, Lugano, Trento, ecc.) e Istituzioni Musicali in Italia e all’estero (Accademia del Fortepiano di Firenze, Rencontres Internationales a Dinan, ecc.) sulla tecnica tradizionale dell'Arpa Celtica. Questi corsi, indirizzati principalmente a docenti e diplomati, hanno riscosso straordinari consensi soprattutto per l'apertura verso strumenti e letterature musicali ancora cosi poco conosciuti, diventando un punto d'incontro privilegiato per tutti i cultori dell'arpa irlandese.

Nel 2002 ottiene la docenza nel corso sperimentale di perfezionamento in Arpa Celtica al Conservatorio di Castelfranco Veneto, fino ad ora unico Conservatorio italiano che abbia creato un percorso di studio dedicato all'arpa celtica. Viene inoltre chiamato a tenere il Corso Internazionale di Alto Perfezionamento in Arpa Celtica presso l'Accademia Musicale Romana.

Nel 2003, con i migliori allievi del Conservatorio, fonda il Celtic Harp Ensamble, con il quale realizza un CD e si esibisce in numerosi concerti e in una tournée in Bretagna.

Nel 2004 nasce il duo Arpa Celtica-chitarra in collaborazione con il chitarrista folk Marco Picca, che apre nuovi (ma antichi) orizzonti sulla musica irlandese in Italia.

Ha suonato con i maggiori esecutori italiani e stranieri di Arpa Celtica, annoverando collaborazioni con Vincenzo Zitello, Myrdhin, Grainne Hambly, Stefano Corsi, Jochen Vogel, Phil Holland ed è stato invitato come arpista ospite nelle tournée italiane del 2003 e del 2004 del gruppo irlandese The Chieftains.

Viene invitato ai più importanti appuntamenti italiani ed europei: dal “Folk Club” di Torino a Palazzo Te a Mantova, dalla Basilica di Santa Giulia a Brescia al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, dai “Rencontres Internationales d’Harpe Celtique” in Bretagna al “Festival Celtico” di Courmayeur, per centinaia di applaudite performances.

È attualmente responsabile artistico dell'Abbazia Sacra di San Michele alla quale ha dedicato la “Missa in Dedicatione Sancti Michaelis Arcangeli”, da lui composta ed eseguita nel giugno 2008 dal Coro e l'Orchestra dell'Accademia Stefano Tempia diretti dal Maestro Massimo Peiretti, con grande successo di pubblico e di critica.

Recentemente, la neonata Associazione Italiana dell'Arpa gli ha conferito lo status di Socio Onorario per i suoi meriti nella divulgazione del patrimonio musicale dedicato all'Arpa Celtica.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.