Gesù Cristo placa la tempesta sul lago di Tiberiade (Tintoretto)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
USA Washington NatGalArt Tintoretto CristoplacaTempestaLago 1575-1580.jpg
Tintoretto, Gesù Cristo placa la tempesta sul Lago di Tiberiade (1575 - 1580), olio su tela
Gesù Cristo placa la tempesta sul lago di Tiberiade
Opera d'arte
Stato

bandiera Stati Uniti

Stato federale District of Columbia
Regione ecclesiastica [[|]]
Contea
Comune

Washington

Località
Diocesi Washington
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica National Gallery of Art
Uso liturgico nessuno
Comune di provenienza
Luogo di provenienza
Oggetto dipinto
Soggetto Gesù Cristo placa la tempesta sul lago di Tiberiade
Datazione 1575 - 1580
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale
Autore

Tintoretto (Jacopo Robusti)

Altre attribuzioni
Materia e tecnica olio su tela
Misure h. 117,1 cm; l. 169,2 cm
Iscrizioni
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note
Collegamenti esterni
Virgolette aperte.png

22Subito dopo ordinò ai discepoli di salire sulla barca e di precederlo sull'altra sponda, mentre egli avrebbe congedato la folla. 23Congedata la folla, salì sul monte, solo, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava ancora solo lassù. 24La barca intanto distava già qualche miglio da terra ed era agitata dalle onde, a causa del vento contrario. 25Verso la fine della notte egli venne verso di loro camminando sul mare. 26I discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: «È un fantasma» e si misero a gridare dalla paura. 27Ma subito Gesù parlò loro: «Coraggio, sono io, non abbiate paura»....
28Pietro gli disse: «Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque». 29Ed egli disse: «Vieni!». 30Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. 31Ma per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». 32E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?». 33Appena saliti sulla barca, il vento cessò. 34Quelli che erano sulla barca gli si prostrarono davanti, esclamando: «Tu sei veramente il Figlio di Dio!».
Virgolette chiuse.png

Gesù Cristo placa la tempesta sul lago di Tiberiade è un dipinto, eseguito tra il 1575 ed il 1580, ad olio su tela, da Jacopo Robusti, detto Tintoretto (1518 - 1594), conservato presso la National Gallery of Art di Washington (Stati Uniti d'America).

Descrizione

La scena del dipinto è ambientata sul lago di Tiberiade, durante una tempesta, il vento gonfia la vela e piega l'albero della barca, agita le acque del lago, creando onde spaventose e dando un aspetto quasi spettrale al litorale lacustre.

La bufera aumenta la drammaticità dell'episodio evangelico, nel quale compaiono:

  • Gesù Cristo, dalla riva, cammina sulle acque per andare incontro agli Apostoli. La sua figura ieratica, solenne e verticale, impone l'ordine all'intera rappresentazione fatta d'elementi mossi ed orizzontali (le onde, la barca e le sponde del lago). L'elemento ostile su cui cammina (il lago in tempesta) allude al mondo avverso al suo messaggio, mentre la luce alle spalle evoca l'illuminazione interiore che lo spinge. Gesù alza la mano destra, puntando un dito verso il cielo, il mare e gli uomini: egli compiendo il gesto del Dio creatore, che domina il creato, si presenta inequivocabilmente come il Kyrios, il Signore che rinnova la creazione.
  • Apostoli sono sulla barca alle prese con il vento impetuoso.
  • Pietro scende dalla barca e si lancia sulle acque del lago per raggiungere Gesù.

Notizie storico-critiche

Del dipinto non si hanno notizie documentarie certe, tranne che nel 1943 fu acquistato dalla Samuel H. Kress Foundation di New York, che nel 1952 lo donò al Museo.

Bibliografia
  • B.B. Fredericksen, Federico Zeri, Census of Pre-Nineteenth-Century Italian Paintings in North American Public Collections, 1972, p. 201
  • Rodolfo Pallucchini, Paola Rossi, Tintoretto: le opere sacre e profane, vol. I, Editore Alfieri, Venezia 1982
  • Paola Rossi, Tintoretto, col. "Art e Dossier", Editore Giunti, Firenze 1994 - ISBN 9788809761855
  • Paola Rossi e Lionello Puppi (a cura di), Jacopo Tintoretto nel quarto centenario della morte, Editore Il Poligrafo, Padova 1996
  • Timothy Verdon, La bellezza nella Parola. L'arte a commento delle letture festive. Anno A, Editore San Paolo, Milano 2008, p. 256 - 259 ISBN 9788821560361
  • Stefano Zuffi, Episodi e personaggi del Vangelo, collana "Dizionari dell'Arte", Editore Mondadori-Electa, Milano 2002, p. 184 ISBN 9788843582594
  • Stefano Zuffi, Tintoretto, col. "Pockets", Editore Electa, Milano 1993 - ISBN 9788843543660
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.