Oblate del Cuore di Gesù

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Oblate del Cuore di Gesù
in latino '''''
Oblates1.jpeg-192b8.jpg
Emblema della congregazione.

Istituto di vita consacrata
Congregazione religiosa femminile di diritto pontificio

Altri nomi
francese Oblates du Cœur de Jésus
Fondatore Louise-Thérèse de Montaignac
Data fondazione 1874
sigla O.C.J.
Titolo superiore
Data di approvazione 1888
Santo patrono Cuore di Gesù
Collegamenti esterni


Le Oblate del Cuore di Gesù (in francese Oblates du Cœur de Jésus) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla O.C.J.[1]

Cenni storici

La congregazione trae origine da un sodalizio fondato a Montluçon, nell'Alvernia, da Louise-Thérèse de Montaignac de Chauvance (1820-1885): di nobile famiglia, fu una grande propagatrice della devozione al Cuore di Gesù e diede vita a un'associazione per diffonderne il culto. Fallito il suo tentativo di aggregare il suo movimento come terz'ordine a qualche congregazione, dietro suggerimento del suo confessore, il gesuita François-Xavier Gautrelet, fondò le Oblate del Cuore di Gesù.[2]

Il vescovo di Moulins Pierre-Simon de Dreux-Brézé approvò la compagnia come pia unione con decreto del 21 dicembre 1874. Le Oblate erano divise in tre rami: il primo di vita comune, il secondo secolare e il terzo costituito da laici associati. Papa Leone XIII concesse alle Oblate il breve di lode il 4 ottobre 1881 e il 31 agosto 1887 scelse un loro cardinale protettore nella persona di Gaetano Aloisi Masella.[2]

La Santa Sede approvò l'unione il 16 maggio 1888 e le sue costituzioni il 4 maggio 1895. Nel 1909 le Oblate vennero trasformate in congregazione religiosa e si ebbe la prima emissione dei voti.[2]

La fondatrice è stata beatificata da papa Giovanni Paolo II nel 1990.[3]

Attività e diffusione

Le Oblate del Cuore di Gesù si dedicano all'educazione della gioventù, all'insegnamento religioso, all'assistenza alle giovani lavoratrici e ad altre opere caritatevoli e parrocchiali; gestiscono dispensari, case per ritiri spirituali e orfanotrofi.

Sono presenti in Europa (Belgio, Francia, Polonia, Portogallo), in Africa (Centrafrica, Congo) e in America (Brasile, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, El Salvador):[4] la sede generalizia è a Parigi.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 228 religiose in 43 case.[1]

Note
  1. 1,0 1,1 1,2 Ann. Pont. 2007, p. 1561.
  2. 2,0 2,1 2,2 DIP, vol. VI (1980), coll. 570-572, voce a cura di G. Rocca.
  3. Tabella riassuntiva delle beatificazioni avvenute nel corso del pontificato di Giovanni Paolo II su vatican.va. URL consultato il 20-11-2009
  4. Oblates du Coeur de Jésus su pagesperso-orange.fr. URL consultato il 20-11-2009
Bibliografia
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.