Allatae Sunt

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Allatae Sunt
Lettera enciclica di Benedetto XIV
XXVIII di XXXI di questo papa
C o a Bennedetto XIV.svg
Data 26 luglio 1755
(XV di pontificato)
Traduzione del titolo Sono giunte
Argomenti trattati Indicazioni e norme varie
Enciclica precedente Quod Provinciale
Enciclica successiva Ex Quo Primum

(IT) Testo integrale sul sito della Santa Sede.

Tutti i documenti di Benedetto XIV
Tutte le encicliche

Allatae Sunt è un'enciclica di Papa Benedetto XIV indirizzata ai Vescovi Orientali e pubblicata il 26 luglio 1755.

L'enciclica affronta varie questioni relative ai rapporti tra cattolici latini e Orientali: essa precisa le cose che "devono tenere di norma gli Orientali tutte le volte che si convertono alla Religione Cattolica, e quello che si deve osservare coi Cattolici Orientali che sono nei luoghi dove non abitano Latini o i Cattolici Latini quando dimorano con gli Orientali Cattolici" (n. 4).

Il criterio generale che viene indicato è che nulla deve essere innovato (n. 3), e l'enciclica si rifà a un decreto della Congregazione di Propaganda Fide del 31 gennaio 1702, poi confermato e rinnovato varie volte, il quale prescrive:

« Si comanda a tutti e ai singoli prefetti di Missioni apostoliche e ai Missionari, che nessuno di essi in seguito, per qualunque occasione o con qualunque pretesto, osi dispensare i cattolici di qualunque Nazione Orientale da digiuni, orazioni, cerimonie e simili prescritti dal Rito proprio delle stesse Nazioni, e approvati dalla Santa Sede Apostolica. Inoltre la stessa Sacra Congregazione stabilì che non era lecito né è lecito ai predetti Cattolici allontanarsi dalla consuetudine e dall'osservanza del proprio Rito, approvato, come sopra, dalla Santa Chiesa Romana»
(Riportato al n. 3 dell'enciclica)
Fonte
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.