Bernardino Carlos Guillermo Honorato Echeverría Ruiz

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Bernardino Carlos Guillermo Honorato Echeverría Ruiz, O.F.M.
Stemmaecheverriaruiz.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Echeverriaruizfoto.jpg

{{{didascalia}}}
Pax et bonum
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 87 anni
Nascita Citacachi
12 novembre 1912
Morte Quito
6 aprile 2000
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 4 luglio 1937
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 23 ottobre 1949 da Pio XII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 4 dicembre 1949 da Efrem Forni
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 10 aprile 1969 da Paolo VI
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
26 novembre 1994 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Bernardino Carlos Guillermo Honorato Echeverría Ruiz (Citacachi, 12 novembre 1912; † Quito, 6 aprile 2000) è stato un Cardinale ecuadoriano.

Biografia

Nacque a Cotacachi, nella diocesi di Ibarra, il 12 novembre 1912. Nel settembre 1928 iniziò il noviziato tra i Frati minori. Fu ordinato sacerdote il 4 luglio 1937. In quello stesso anno partì per Roma per studiare filosofia presso il Pontificio Ateneo Antoniano dove conseguì il dottorato nel 1941.

Ritornato in Ecuador fu insegnante di filosofia e servì il suo Ordine come commissario Provinciale dei francescani secolari dell'Ecuador e rettore della Confraternita di Quito. Fu inoltre Segretario della Provincia e Ministro Provinciale dell'Ordine. In quel periodo fondò l'"Opera della Comunione dei malati", la casa editoriale Jodoco Ricke, la rivista Paz y Bien e il Collegio San Andrés. Fu anche segretario dell'"Istituto Ecuadoriano degli Studi dell'Amazzonia" e membro dell'"Accademia Internazionale di Storia Francescana". Collaborò nel frattempo a varie pubblicazioni; soprattutto scrisse per l'Ecuador Franciscano e gli Anales de San Francisco di Quito.

Ministero episcopale e cardinalato

Fu nominato Vescovo di Ambato il 23 ottobre 1949 ricevendo l'ordinazione episcopale il 4 dicembre dello stesso anno.

Come Vescovo di Ambato ricostruì la Diocesi prostrata dal terremoto che distrusse anche la cattedrale, settantacinque chiese e molti istituti religiosi. Il governo lo nominò Presidente della Giunta per la ricostruzione di Tungurahua. Riuscì a ricostruire la cattedrale, la casa episcopale, il seminario e tutte le chiese e le case parrocchiali distrutte dal terremoto. Fondò, tra le altre cose, la "Società missionaria Santa Mariana de Jesús", la casa editrice "Pio XII", il bollettino diocesano e il giornale El Heraldo. Organizzò il primo Sinodo Diocesano, un Congresso eucaristico, tre Congressi mariani, un Congresso delle Pontificie Opere Missionarie e uno dell'Ordine Francescano Secolare. Iniziò, inoltre, in diocesi, la Legio Mariae e promosse la coronazione canonica di Nuestra Señora de la Elevación e di Nuestra Señora de Agua Santa.

Fu anche nominato Segretario della Conferenza Episcopale, alla cui organizzazione lavorò con Monsignor César Antonio Mosquera. Fu Presidente di varie commissioni episcopali e rappresentò la Conferenza in varie occasioni come suo delegato. Costruì l'edificio dove si trova la Sede della Conferenza Episcopale. Diede impulso alla realizzazione del quarto Concilio Provinciale di Quito.

Partecipò alle quattro sessioni del Concilio Vaticano II.

Fondò nell'Arcidiocesi di Monaco, in Germania, la Bruderhilfe fûr Ekuador, corrispondente della "Società missionaria Santa Mariana de Jesús"; grazie a questa opera l'Arcidiocesi di Monaco fin dal 1962 aiutò generosamente le diocesi dell'Ecuador. Per favorire questo aiuto il vescovo Echeverria firmò un contratto con il governo dell'Ecuador per far pervenire gli aiuti senza pagare le tasse doganali. Questa generosa azione fu un valido aiuto per tutte le diocesi dell'Ecuador.

Il 10 aprile 1969 fu nominato Arcivescovo di Guayaquil prendendo possesso dell'Arcidiocesi il 7 giugno dello stesso anno.

In qualità di Arcivescovo di Guayaquil realizzò moltissime opere: portò a termine la costruzione della cattedrale, costruì circa cinquanta nuove chiese parrocchiali con annesse opere parrocchiali e una quarantina di cappelle. Contribuì inoltre in modo decisivo alla conclusione dei lavori degli edifici adibiti a seminari.

La sua opera più importante fu l'organizzazione dell'Arcidiocesi. Tenendo presente la sua estensione e il numero degli abitanti, divise l'Arcidiocesi in cinque aree episcopali nel settore rurale e in sette arcipreture nel settore urbano. Organizzò, inoltre, i diversi Vicariati Episcopali unitamente ad alcuni dipartimenti.

Dopo che il 7 dicembre 1989 diventò Arcivescovo emerito di Guayaquil, gli fu chiesto di accettare l'incarico di Amministratore della diocesi di Ibarra che era vacante e in una situazione molto difficile a causa del terremoto del 1987. Vi rimase fino al 25 luglio 1995 riuscendo in quattro anni ad avviare la ricostruzione, erigere nuove chiese e avviare una pastorale in sintonia con gli orientamenti dell'Episcopato Latino-americano nella Conferenza di Santo Domingo.

Fu nominato e creato da Giovanni Paolo II Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo il 26 novembre 1994.

Morì a Quito il 6 aprile 2000.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Ambato Successore: Stemma vescovo.png
- 23 ottobre 1949 - 10 aprile 1969 Vicente Rodrigo Cisneros Durán I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Vicente Rodrigo Cisneros Durán
Predecessore: Arcivescovo di Guayaquil Successore: Arcbishop.png
Cesar Antonio Mosquera Corral 10 aprile 1969 - 7 dicembre 1989 Juan Ignacio Larrea Holguín I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Cesar Antonio Mosquera Corral {{{data}}} Juan Ignacio Larrea Holguín
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Successore: Stemma cardinale.png
Thomas Benjamin Cooray 26 novembre 1994 - 6 aprile 2000 Theodore Edgar McCarrick I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Thomas Benjamin Cooray {{{data}}} Theodore Edgar McCarrick
Voci correlate
Collegamenti esterni
  • Biografia sul sito della Curia Generale dei Frati Minori

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.