Chiesa di Nostra Signora di Coromoto (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.
Chiesa di Nostra Signora di Coromoto
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Chiesa di Nostra Signora di Coromoto.jpg
Roma, Chiesa di Nostra Signora di Coromoto (1976 - 1978)
Altre denominazioni
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Largo Nostra Signora di Coromoto, 2 - 00151 Roma
Telefono +39 06 65744244
Fax +39 06 65744259
Posta elettronica [mailto: ]
Sito web

Sito ufficiale

Sito web 2
Proprietà
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione parrocchiale
Dedicazione Maria Vergine
Vescovo
Fondatore
Data fondazione
Architetto

Massimo Battaglini

Stile architettonico
Inizio della costruzione 1976
Completamento 1978
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione 17 settembre 1978
Inaugurato da
Data di consacrazione
Consacrato da
Titolo Nostra Signora di Coromoto in San Giovanni di Dio (diaconia)
Strutture preesistenti
Pianta
Tecnica costruttiva
Materiali cemento armato
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°51′46″N 12°26′39″E / 41.86272, 12.44423 bandiera Italia
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Chiesa di Nostra Signora di Coromoto è una chiesa di Roma, nel quartiere Gianicolense.

Storia

Essa è stata costruita tra il 1976 ed il 1978 su progetto dell'architetto Massimo Battaglini, e fu inaugurata il 17 settembre 1978.

La chiesa è sede della parrocchia omonima, istituita il 15 dicembre 1964 con decreto del cardinale vicario Luigi Traglia "Sanctissimus Dominus noster" col titolo di "San Giovanni Dio", mutato poi in quello attuale nel 1978.

Alla chiesa è legato il titolo cardinalizio di "Nostra Signora di Coromoto in San Giovanni di Dio", istituito da Giovanni Paolo II il 25 maggio 1985.

Il titolo della chiesa fa riferimento alla Vergine di Coromoto, la cui devozione è molto diffusa in Venezuela, di cui è patrona: la modifica del nome della parrocchia fu dovuta al contributo dato dagli italo-venezuelani per le spese di costruzione dell'edificio.

Descrizione

La chiesa si trova in posizione elevata, su un terrazzo in cemento armato, dal cui parapetto si erge una grande croce. L'edificio ha una forma cubica, e in uno dei vertici si apre l'ingresso, sopra il quale è posta una copia di icona raffigurante il Cristo crocifisso con Maria e gli apostoli Giovanni, Pietro e Paolo.

Il presbiterio si trova nel vertice opposto a quello d'entrata, mentre gli altri due vertici del cubo sono trasformati in cappelle laterali. Il soffitto è in legno. Nella chiesa è una vetrata policroma, raffigurante l'Apparizione di Maria agli indios Coromotos.


Bibliografia
  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000
  • M. Quercioli, Quartiere XII. Gianicolense, in AA.VV, I quartieri di Roma, Newton & Compton Editori, Roma 2006
Voci correlate
Collegamenti esterni


Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.