Chiesa di San Luigi Maria Grignion de Montfort (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.
Chiesa di San Luigi Maria Grignion de Montfort
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Roma Ch.S.LuigiMariaGrignonMontfort 1970.jpg
Roma, Chiesa di San Luigi Maria Grignion de Montfort (1968-1970)
Altre denominazioni
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Viale dei Monfortani, 50
00135 Roma (RM)
Telefono +39 06 3386188
Fax +39 06 3386189
Posta elettronica sanluigigrigniondemontfort@diocesidiroma.it
Sito web

Sito ufficiale

Sito web 2
Proprietà
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione parrocchiale
Dedicazione San Luigi Maria Grignion de Montfort
Vescovo
Sigla Ordine qualificante S.M.M.
Sigla Ordine reggente S.M.M.
Fondatore cardinale Clemente Micara
Data fondazione 24 settembre 1962
Architetto

Francesco Romanelli

Stile architettonico
Inizio della costruzione 1968
Completamento 1971
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione {{{AnnoInaugur}}}
Inaugurato da {{{InauguratoDa}}}
Data di consacrazione 30 giugno 1970
Consacrato da cardinale Angelo Dell'Acqua
Titolo San Luigi Grignion de Montfort (titolo cardinalizio)
Strutture preesistenti
Pianta centrale
Tecnica costruttiva
Materiali laterizi, calcestruzzo armato
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°56′15″N 12°25′26″E / 41.93747, 12.42377 Stemma Roma
Mappa di localizzazione New: Roma
Chiesa di S. Luigi Maria Grignion de Montfort
Chiesa di S. Luigi Maria Grignion de Montfort
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Chiesa di San Luigi Maria Grignon de Montfort è un edificio di culto di Roma, situato nella periferia occidentale della città, nel quartiere Primavalle.

Storia

Dalla fondazione ad oggi

La chiesa è sede parrocchiale, istituita il 24 settembre 1962 dal cardinale vicario Clemente Micara (1879-1965) con il decreto Cum in suburbana e affidata alla provincia italiana della Compagnia di Maria (Monfortani).

La chiesa venne edificata su progetto dell'architetto Francesco Romanelli, tra il 1968 e il 1971 e consacrata il 30 giugno 1970 dal cardinale vicario Angelo Dell'Acqua (1903-1972).

Titolo cardinalizio

La chiesa è sede del titolo cardinalizio di San Luigi Grignion de Montfort, istituito da papa Giovanni Paolo II il 28 giugno 1991: il titolo attualmente (2020) è vacante.

Descrizione

La chiesa, a pianta centrale, presenta il perimetro ad andamento poligonale derivante dall'intersezione di due quadrati. La copertura a tenda, in calcestruzzo armato, s'imposta su poderosi pilastri legati fra loro da "catene di collegamento", che schermano in parte l'illuminazione diretta.

A sinistra della chiesa, si erge un alto campanile, formato da quattro sottili pilastri di cemento, collegati solo da piccole travi orizzontali che si incontrano nella parte superiore. Una scala di metallo a vista corre nel mezzo e sotto la cella campanaria è posta una piattaforma quadrata attraverso la quale penetrano i pilastri.

Come ad accentuare il carattere di leggerezza e sottigliezza dei confini dell'aula liturgica, le due cappelle laterali, dedicate a San Giuseppe e a Maria Vergine, rimangono ambiguamente degli interni-esterni, chiuse con semplici vetrate a tutta altezza. Un'ampia vetrata colorata fa da sfondo all'area presbiterale, posta su un bema, al quale si accede tramite alcuni scalini.

Galleria fotografica

Bibliografia
  • Stefano Mavilio, Guida all'architettura sacra. Roma, 1945-2005, col. "Luoghi e architetture", Mondadori-Electa, Milano, 2006, p. 236, ISBN 9788837041410
  • Claudio Rendina, Le Chiese di Roma. Storia e segreti, col. "Tradizioni italiane", Newton & Compton, Roma, 2017, p. 190, ISBN 9788854188358
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.