Angelo Dell'Acqua

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Angelo Dell'Acqua, O.SS.C.A.
1150px-Coat of arms of Angelo Dell'Acqua.svg.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

DELL'ACQUA ANGELO (+1972) bn.jpg

{{{didascalia}}}
Tamquam aqua decurrens.
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 68 anni
Nascita Milano
9 dicembre 1903
Morte Lourdes
27 agosto 1972
Sepoltura Sesto Calende (VA)
Appartenenza Arcidiocesi di Milano
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Sesto Calende, 9 maggio 1926 da cardinale arcivescovo Eugenio Tosi
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 14 dicembre 1958 da Giovanni XXIII
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Roma, 27 dicembre 1958 dal Papa Giovanni XXIII
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
26 giugno 1967 da Paolo VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Angelo Dell'Acqua (Milano, 9 dicembre 1903; † Lourdes, 27 agosto 1972) è stato un cardinale e arcivescovo italiano, diplomatico.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque a Milano il 9 dicembre 1903 da Giovanni e Giuseppina Varalli. La famiglia, originaria di Sesto Calende, si trovava momentaneamente a Milano per gli impegni di lavoro del padre. A Sesto Calende frequentò la scuola materna presso il locale istituto retto dalle suore orsoline e quindi le scuole elementari. In seguito si iscrisse di all'istituto tecnico del collegio De Filippi di Arona. Maturato il desiderio di entrare in seminario, compì gli studi ginnasiali presso il Seminario arcivescovile di San Pietro Martire a Seveso. Successivamente, alunno del Seminario di Monza, conseguì la maturità liceale. Frequentò il corso teologico presso il seminario Arcivescvile di Milano di Porta Venezia. Fatta conoscenza del neo arcivescovo di Milano Eugenio Tosi, prima dell'ordinazione sacerdotale, lo volle tenere presso la sua segreteria particolare. Gli conferì poi l'ordinazione sacerdotale non insieme agli altri seminaristi a Milano, ma nella sua parrocchia di Sesto Calende, il 9 maggio 1926. Fu incardinato nell'arcidiocesi di Milano facendo contemporaneamente ingresso nella Congregazione degli Oblati dei santi Ambrogio e Carlo. Alla morte dell'Arcivescovo Tosi nel 1929, venne inviato a Roma, alunno del Seminario Lombardo presso la Pontificia Università Gregoriana, dove proseguì gli studi di diritto canonico.

L'attività diplomatica

Nel settembre 1931 fu inviato a Istanbul, quale addetto della delegazione apostolica in Turchia retta da mons. Carlo Margotti. Quando Margotti rientrò in Italia, resse la delegazione in attesa dell'arrivo di mons. Angelo Giuseppe Roncalli, che affiancò per alcuni mesi. Rientrato a Roma nel 1938 come minutante presso la congregazione degli Affari ecclesiastici straordinari fu rettore del Collegio romeno di Roma, appena costituito, fino all'agosto 1939. Fu il braccio operativo di decisioni prese dai suoi diretti superiori, che in questi primi anni di attività in Segreteria di Stato furono mons. Domenico Tardini e il cardinale Luigi Maglione. Dal 1944, quando la carica di Cardinale Segretario di Stato era vacante, Pio XII procedette a una serie di redistribuzioni degli incarichi. Nell'agosto 1950 giunse per Dell'Acqua la nomina a sottosegretario aggiunto della congregazione per gli Affari ecclesiastici straordinari. Il 17 febbraio 1953 Pio XII lo designò quale nuovo Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato al posto di Giovanni Battista Montini, promosso prosegretario per gli affari ordinari della Chiesa.

Il ministero episcopale

Il 14 dicembre 1958 fu nominato Arcivescovo titolare di Calcedonia da Giovanni XXIII che lo consacrò il 27 dicembre seguente nella Basilica di San Pietro. Con l'elezione di Paolo VI al soglio pontificio, Dell'Acqua diede il suo contributo alla realizzazione della Costituzione apostolica Regimini ecclesiae universae del 1967, che definì l'impianto della nuova Curia.

Il cardinalato

Nel concistoro del 26 giugno 1967 venne creato da Paolo VI Cardinale presbitero dei Santi Ambrogio e Carlo. Il 23 settembre dello stesso anno fu nominato Presidente della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra e Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede. Il 13 gennaio 1968 fu nominato da Paolo VI cardinale vicario per la Diocesi di Roma e Arciprete della Basilica di San Giovanni in Laterano il 7 novembre 1970.

La morte

Il suo ministero si interruppe però improvvisamente il 27 agosto 1972, quando morì a seguito di un attacco cardiaco mentre si trovava in pellegrinaggio a Lourdes[1]; il suo corpo venne sepolto nel cimitero di Sesto Calende e traslato nel 1997 nella locale chiesa parrocchiale.

Genealogia episcopale

Onorificenze

Onorificenze italiane

Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 12 gennaio 1953[2]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 1º dicembre 1954[3]
Medaglia d'Oro ai Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell'Arte - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'Oro ai Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell'Arte
— 31 luglio 1973[4]

Onorificenze straniere

Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca)
Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 24 settembre 1969[5]

Successione degli incarichi

Predecessore: Sostituto per gli Affari Generali alla Segreteria di Stato Successore: Emblem Holy See.svg
Giovanni Battista Montini 17 febbraio 1953 - 24 giugno 1967 Giovanni Benelli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Montini {{{data}}} Giovanni Benelli
Predecessore: Arcivescovo titolare di Calcedonia Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Guido Tonetti 14 dicembre 1958 - 26 giugno 1967 sede vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Guido Tonetti {{{data}}} sede vacante
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Ambrogio e Carlo Successore: Berretta cardinalizia.png
- 29 giugno 1967 - 27 agosto 1972 Ugo Poletti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Ugo Poletti
Predecessore: Presidente della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Traglia 23 settembre 1967 - 13 gennaio 1968 Gennaro Verolino I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Traglia {{{data}}} Gennaro Verolino
Predecessore: Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede Successore: Emblem Holy See.svg
- 23 settembre 1967 - 13 gennaio 1968 Egidio Vagnozzi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Egidio Vagnozzi
Predecessore: Vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Luigi Traglia 13 gennaio 1968 - 27 agosto 1972 Ugo Poletti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Traglia {{{data}}} Ugo Poletti
Predecessore: Amministratore apostolico di Ostia Successore: BishopCoA PioM.svg
Luigi Traglia 13 gennaio 1968 - 27 agosto 1972 Ugo Poletti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Traglia {{{data}}} Ugo Poletti
Predecessore: Gran Cancelliere della Pontificia Università Lateranense Successore: Emblem Holy See.svg
Luigi Traglia 13 gennaio 1968 - 27 agosto 1972 Ugo Poletti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Traglia {{{data}}} Ugo Poletti
Predecessore: Arciprete della Basilica di San Giovanni in Laterano Successore: Roma Basilica S Giovanni.jpg
Benedetto Aloisi Masella 7 novembre 1970 - 27 agosto 1972 Ugo Poletti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Benedetto Aloisi Masella {{{data}}} Ugo Poletti
Note
Bibliografia
  • Enrico Galavotti, DELL'ACQUA, Angelo su treccani.it, 2015 URL consultato il 02-01-2019
  • Mauro Lanfranchi, Il diplomatico che sorrideva, Cooperativa Il Ponte, Sesto Calende, 1997
  • Alberto Melloni, Angelo Dell'Acqua: prete, diplomatico e cardinale al cuore della politica vaticana (1903-1972), Il mulino, Bologna

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.