Karl Joseph von Hefele

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Karl J. von Hefele)
Karl Joseph von Hefele
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Bischof Hefele, Rottenburg JS.jpg

Il vescovo Karl Joseph von Hefele nel 1898
'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 84 anni
Nascita Unterkochen (Wüttemberg)
15 marzo 1809
Morte Rottemburg
5 giugno 1893
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 14 agosto 1833
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 29 dicembre 1869
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti vescovo di Rottenburg-Stoccarda
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org

Karl Joseph von Hefele (Unterkochen (Wüttemberg), 15 marzo 1809; † Rottemburg, 5 giugno 1893) è stato un vescovo e storico della Chiesa tedesco, autore della fondamentale Conciliengeschichte tradotta poi in francese da Henri Leclerq.

Biografia

Studiò all'università di Tubinga, risentendo l'influsso di Johann Adam Möhler, e v'insegnò storia della Chiesa, patrologia e archeologia cristiana per 32 anni dal 1837.

Fu chiamato a Roma come consultore della Commissione preparatoria del Concilio Vaticano I.

Fu eletto vescovo di Rottenburg il 22 novembre 1869 e ordinato il 29 dicembre seguente per l'imposizione delle mani di mons. Lothar von Kübel, amministratore apostolico di Freiburg im Breisgau.

Partecipò al Concilio e fu uno dei più eminenti rappresentanti della minoranza antinfallibilista; di tali posizioni da testimonianza il suo scritto Causa Honorii Papae[1]. Non partecipò alla seduta del 18 luglio 1870, in cui fu approvato il decreto; pubblicò tale decreto, ultimo tra i vescovi tedeschi, solo il 10 aprile 1871.

Morì a Rottemburg il 5 giugno 1893.

Attività di studioso

Tra le sue opere di studioso si ricordano:

  • una Geschichte der Einfürung des Christentums im südwestlichen Deutschland[2];
  • un'opera sul card. Ximenes, Kard. Ximenes und die kirchlichen Zustände Spaniens am Ende des 15. und am Anfang des 16. Jahrhunderts[3];

Ma la sua più importante opera di storico è la fondamentale Conciliengeschichte[4], da lui lasciata incompiuta; ne curò la continuazione il card. Joseph Hergenröther[5]; fu poi tradotta in francese e ampiamente commentata da Henri Leclerq.

Note
  1. Napoli e Tubinga 1870.
  2. Tubinga 1837.
  3. Tubinga 1844.
  4. 7 volumi, Tubinga 1855-1874.
  5. Volumi VIII-IX, Tubinga 1887-1890.
Bibliografia
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.