Monache Cistercensi della Stretta Osservanza

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Monache Cistercensi della Stretta Osservanza
in latino Ordo Monialium Cisterciensium Strictioris Observantiae
Arms of Ordo cisterciensis.svg

Istituto di vita consacrata
Ordine monastico femminile di diritto pontificio

Altri nomi
Trappiste o Trappistine
Fondatore Augustin de Lestrange
Data fondazione 1796
Luogo fondazione Sembrancher (Cantone Vallese, Svizzera)
sigla O.C.S.O.
Titolo superiore
Regola Regola di San Benedetto
Approvato da Callisto II
Data di approvazione 1119
Motto Cistercium mater nostra
Abito tunica bianca, scapolare, velo e cinta in pelle nera
Scopo vita contemplativa in comunità con particolare attenzione alla ascesi e il lavoro manuale.
Costituzioni 1118, proprie.
Santo patrono San Bernardo di Chiaravalle,
San Benedetto da Norcia
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Le Cistercensi della Stretta Osservanza (in latino Ordo Monialium Cisterciensium Strictioris Observantiae), dette anche Trappiste o Trappistine, sono religiose di voti solenni e pospongono al loro nome la sigla O.C.S.O.

Cenni storici

Dopo la riforma introdotta dall'abate Rancé a Notre-Dame de la Trappe, numerosi monasteri femminili cisterciensi, desiderando restaurare l'originaria austerità della regola, aderirono alla riforma: tra i più celebri, quello di Clairets, presso Chartres.[1]

Quando, con la rivoluzione, gli ordini contemplativi vennero soppressi in Francia, alcune monache si rifugiarono in Svizzera e l'abate de Lestrange diede loro una casa a Sembrancher, nel canton Vallese: le religiose vi si insediarono il 14 settembre 1796 e presero a seguire la regola dei monaci trappisti della Valsainte.[1]

Nel 1798 le monache dovettero abbandonarono anche la Svizzera e si diffusero in Boemia, Galizia, Austria e Polonia. Le monache, pur soggette all'autorità dell'abate generale dei trappisti, godono di una certa autonomia e tengono capitoli generali propri.[1]

Dati statistici

Alla fine del 2005 i monasteri femminili trappisti erano 72 e le religiose (tra professe e novizie) erano 1682.[2]

I monasteri di religiose trappiste sono presenti in Europa (Belgio, Cechia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Regno Unito, Spagna, Svizzera), nelle Americhe (Argentina, Brasile, Canada, Cile, Ecuador, Messico, Nicaragua, Stati Uniti, Venezuela), in Africa (Angola, Benin, Camerun, Madagascar, Nigeria, Ruanda, Uganda) e in Asia (Corea del Sud, Filippine, Giappone, India, Indonesia).[3]

Note
  1. 1,0 1,1 1,2 DIP, vol. II (1975), coll. 1099-1101, voce a cura di J. O'Dea.
  2. Ann. Pont. 2007, p. 1524.
  3. Directory of O.C.S.O. monasteries - Female branch su ocso.org. URL consultato il 21-3-2010
Bibliografia

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.