Museo Diocesano d'Arte Sacra di Pitigliano

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Diocesano d'Arte Sacra di Pitigliano
MuDi Pitigliano Sportellotabernacolo.jpg
Urbano da Cortona (attr.), Sportello di tabernacolo con Gesù Cristo in pietà, angeli e simboli della Passione (1467 - 1470), argento e argento dorato
Categoria Musei civici e diocesani
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Toscana
Regione Stemma Toscana
Provincia Grosseto
Comune Pitigliano
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello
Indirizzo Piazza Fortezza Orsini, 25
58017 Pitigliano (Grosseto)
Telefono +39 0564 616074
Fax +39 0564 614419
Posta elettronica donprez@libero.it
Sito web [1]
Proprietà Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello, Comune di Pitigliano
Tipologia arte sacra
Contenuti arredi sacri, ceramiche, codici miniati, dipinti, gioielli, lapidi, libri antichi a stampa, manoscritti, metalli, monete, paramenti sacri, sculture, suppellettile liturgica
Servizi accoglienza al pubblico, archivio storico, audioguide, biblioteca, biglietteria, bookshop, caffetteria, guardaroba, punto ristoro, sale per eventi e mostre temporanee, visite guidate
Sistema museale di appartenenza Musei di Maremma
Sede Museo Palazzo Orsini, primo piano
Datazione sede XII secolo
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori
Data di fondazione 1 ottobre 1999
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}

Il Museo Diocesano d'Arte Sacra di Pitigliano (Grosseto), allestito al primo piano del Palazzo Orsini, venne aperto al pubblico il 1 ottobre 1999, per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico, proveniente dalla Cattedrale di San Pietro e San Paolo e dal territorio diocesano.

Sede

Il Museo ha sede nel Palazzo Orsini, edificato nel XII secolo come fortezza dai Conti Aldobrandeschi di Sovana, venne poi ampliato nel 1466 da Niccolò III degli Orsini.

Nel XVI secolo fu trasformato in fortezza per opera dell'architetto Antonio da Sangallo il Giovane e per volere di Gian Francesco Orsini. Il palazzo, divenuto dei Medici e quindi dei Lorena, venne concesso nel 1793 alla Diocesi di Sovana come residenza del vescovo.

Dopo rilevanti restauri, nel 1989 il palazzo venne utilizzato come deposito di opere d’arte e successivamente trasformato in sede museale.

Percorso espositivo e opere

L'itinerario museale si sviluppa in otto sale espositive, lungo il quale sono presentate opere e suppellettile liturgica, databili dal X al XIX secolo.

Corridoio d'ingresso

Il percorso prende avvio con dove un lungo corridoio dove sono conservate:

Sala I - Vecchio Oratorio

Nella sala, detta del "Vecchio oratorio", quale sono esposti arredi lignei intagliati e dorati, databili tra il XVI e il XIX secolo).

Sala II

La sala sono custodisce:

Sala III

Anonimo scultore lombardo, Statua di Niccolò III degli Orsini (primo quarto del XVI secolo), legno con tracce di policromia

La sala, interamente dedicata alla famiglia Orsini, presenta:

  • Ciclo di dipinti murali con Vedute dei luoghi con proprietà degli Orsini (XVIII secolo), realizzati ad affresco, che raffigurano:
    • Fortezza di Sorano,
    • Napoli con il Vesuvio,
    • Quattro vedute di Roma,
    • Bracciano con il suo lago,
    • Rocca di Sovana,
    • Castello della Marsiliana.
  • Ciclo di dipinti murali (1470 - 1480), commissionato da Niccolò III forse in occasione delle nozze con Elena di Montalanico;
  • Statua di Niccolò III degli Orsini (inizio XVI secolo), in legno con tracce della policromia originaria, di un anonimo scultore lombardo.

Sala IV

Nella sala sono esposti:

Sala V

Nella sala sono esposti preziosi oggetti liturgici, tra i quali si nota:

  • Calice (XV secolo), in argento con placchette in smalto nel nodo e sulla base.

Sala VI

Jacopo della Quercia (attr.), Madonna con Gesù Bambino (1415 - 1420), legno intagliato e policromo

La sala accoglie, di particolare rilievo:

Sala VII

Nella sala, collocata nella loggia del Sangallo, sono esposte:

Sala VIII

La sala, nella loggia del Sangallo, conserva paramenti sacri ed oggetti liturgici, databili al XVI secolo, provenienti dalla Concattedrale di Sovana, tra i quali spicca:

Bibliografia
  • Gabriele Crepaldi, Guida ai Musei, Editore Mondadori, Milano 2007, p. 200
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, Touring Editore, Milano 2005, pp. 275 - 276 ISBN 9788836536535
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.