Niccolò di Lira

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark


Niccolò di Lira, O.F.M.
Frate
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Nicolas de Lyre 08539 C&H Piqueret1479.JPG

{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 79 anni
Nascita Lira
1270
Morte Parigi
23 ottobre 1349
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione Verneuil-sur-Avre, [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni

Niccolò di Lira, in latino Nicolaus Lyranus, in francese Nicolas de Lyre (Lira, 1270; † Parigi, 23 ottobre 1349) è stato un teologo francese.

Cenni biografici

Nacque a Lyre, nella Normandia. Secondo alcuni, i parenti erano ebrei che si convertirono al cattolicesimo, ma gli storiografi moderni la considerano una leggenda, nata dal fatto che fra Niccolò conosceva molto bene la lingua ebraica e fu aiutato nei suoi lavori anche dal rabbino Salomon Jarchi.

Entrò nel convento dei francescani di Verneuil-sur-Avre, dove vestì l'abito di san Francesco. Fu in seguito mandato a Parigi dove conseguì il dottorato in teologia alla Sorbona attorno al 1309.

Fu padre provinciale della provincia francese dal 1319 al 1322, e della Borgogna nel 1325). Nel 1322 prese parte al capitolo generale dell'Ordine francescano che si svolse a Perugia nel quale i francescani affermarono le loro tesi sulla povertà di Cristo e degli Apostoli, con un documento che fu condannato successivamente da papa Giovanni XXII.

Nel 1330 si recò a Parigi dove fondò il collegio di Borgogna. Su richiesta del re Filippo IV di Francia prese parte, con altri 28 teologi, anche alla controversia sulla visione beatifica, a cui dedicò il trattato De visione divinae essentiae.

Si interessò soprattutto di esegesi e studiò la Sacra Scrittura ricorrendo anche al testo ebraico e agli interpreti ebrei.

Morì a Parigi nel 1349, secondo alcune fonti il 15 ottobre, secondo altre il 23 ottobre.

Opere

  • De visione divinae essentiae
  • Tractatus de differentia nostrae translationis ab hebraica littera Veteris Testamenti (1333)
  • Postillae litterales (1322-31; I edizione in 5 volumi 1471-72)
  • Postillae morales seu mysticae (1339; I edizione 1478)
  • Probatio adventus Christi contra Iudaeos (I edizione 1470)
Bibliografia
  • Livario Oliger Enciclopedia Italiana Treccani, 1934, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.