Religiose di Gesù-Maria

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Religiose di Gesù-Maria
in latino '''''
[[File:|200px]]

Istituto di vita consacrata
Congregazione religiosa femminile di diritto pontificio

Altri nomi
(FR) Religieuses de Jésus-Marie
Fondatore Claudine Thévenet
Data fondazione 6 ottobre 1818
Luogo fondazione Lione
sigla R.J.M.
Titolo superiore
Approvato da Pio IX
Data di approvazione 21 dicembre 1847
Scopo istruzione ed educazione cristiana della gioventù, con particolare attenzione per quella povera e abbandonata
Santo patrono Sacro Cuore di Gesù
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Le Religiose di Gesù-Maria (in francese Religieuses de Jésus-Marie) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla R.J.M..[1]

Cenni storici

Le origini della congregazione risalgono al 1816, quando Claudine Thévenet (1774-1837) aprì presso la parrocchia di San Bruno a Lione una casa della provvidenza per accogliere e formare le fanciulle orfane.

Con l'aiuto di André Coindre (1787-1826), il 6 ottobre del 1818 la Thévenet fondò una comunità di suore per dirigere l'opera: in origine la congregazione era dedicata al Sacro Cuore di Gesù (come quella di padre Coindre), ma nel 1842 l'arcivescovo di Lione Louis-Jacques-Maurice de Bonald consigliò alle religiose di assumere l'attuale nome.[2]

L'istituto ha ottenuto il riconoscimento di istituzione di diritto pontificio con il decreto di lode del 21 dicembre 1847.[2]

La fondatrice è stata canonizzata da papa Giovanni Paolo II il 21 marzo 1993.[3]

Attività e diffusione

Finalità dell'istituto è l'istruzione ed educazione cristiana della gioventù, con particolare attenzione per quella povera e abbandonata.

Sono presenti in Europa (Francia, Germania, Irlanda, Italia, Regno Unito, Spagna), Africa (Camerun, Guinea Equatoriale, Gabon, Nigeria), Asia (Filippine, India, Libano, Pakistan, Siria), e America (Argentina, Bolivia, Canada, Colombia, Cuba, Ecuador, Haiti, Messico, Stati Uniti d'America, Uruguay).[4] La sede generalizia è a Roma.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 1.509 religiose in 193 case.[1]

Note
  1. 1,0 1,1 1,2 Ann. Pont. 2007, p. 1608.
  2. 2,0 2,1 DIP, vol. IV (1977), coll. 1139-1140, voce a cura di L.R. Ross.
  3. Santi proclamati nel pontificato di Giovanni Paolo II su vatican.va. URL consultato il 14-7-2009
  4. Religieuses de Jésus-Marie dans le monde su genrjm.org. URL consultato il 14-7-2009
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.