Santa Ragenfreda

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Santa Ragenfreda
Badessa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
Santa
{{{note}}}

Denain - Fontaine Sainte-Renfroye (2).JPG

{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte anni
Nascita Francia
Morte Denain
765 ca.
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 8 ottobre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 8 ottobre, n. 5:
« A Denain nell'Hainault, nell'odierna Francia, santa Ragenfrida, badessa, che costruì con i suoi beni in questo luogo un monasterio, di cui fu degna guida. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

Santa Ragenfreda, in francese Renfroie de Denain o Refroye (Francia; † Denain, 765 ca.) è stata una badessa francese.

Cenni biografici

Ragenfreda era figlia primogenita delle dieci figlie di Adalberto conte d'Ostrevent e di santa Regina.

I genitori costruirono un monastero a Denain dedicato alla beata Vergine Maria e vi fu eretta anche una chiesa abbaziale dedicata a san Martino.

Tutte le loro figlie entrarono in monastero e la primogenita Ragenfreda ne diresse il cenobio, probabilmente sotto la regola delle Canonichesse regolari. In seguito alla conquista normanna il monastero divenne benedettino.

Santa Ragenfreda morì nel suo monastero attorno al 765 e fu sepolta nella chiesa di san Martino.

Bibliografia
  • (FR) Abate C.J. Destombes, Les vies des saints et des personnes d'une éminente piété, des diocèses de Cambrai et d'Arras, p. 377 ss. online
  • Jacqueline Bouette de Blémur, Anno benedettino ovvero vite de' Santi dell'Ordine di S. Benedetto..., tomo V, Francesco Storti, Venezia 1727, pp. 366-367.