Gesù di Nazareth (sceneggiato televisivo)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Gesù di Nazareth
GesùNazareth film1977 locandinabis.jpg

Locandina del film
Titolo originale: Jesus of Nazareth
Lingua originale: inglese
Paese: Italia/Gran Bretagna
Anno: 1977
Durata: 382' min
Colore: colore
Audio: stereo
Rapporto: 1.33 : 1
Tipo: sceneggiato televisivo (6 puntate)
Genere: biblico
storico
Regia: Franco Zeffirelli
Soggetto: Franco Zeffirelli, Suso Cecchi D'Amico, Anthony Burgess, Anthony Burgess
Ambientazione: {{{ambientazione}}}
Ambientazione Geografica: Terra Santa
Ambientazione Storica: I secolo
Tratto da: Vangeli e Vangeli apocrifi
Sceneggiatura: Anthony Burgess, Suso Cecchi D'Amico, Masolino D'Amico, David Butler
Produttore:
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Casa di produzione: Rai - Radiotelevisione italiana - ITC-Incorporated Television Company
Distribuzione (Italia): Titanus
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}

Interpreti e personaggi:

Doppiatori originali:
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
Doppiatori italiani:
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: Armando Nannuzzi, David Watkin
Tecnico del suono: {{{nomefonico}}}
Montaggio: Reginald Mills, Frank Barber, Philharmonic Orchestra of Belleville
Effetti speciali: Luciano Bird
Musiche: Maurice Jarre
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: Gianni Quaranta, Enrico Fiorentini
Coreografia: Gianni Quaranta, Enrico Fiorentini
Costumi: Mfarcel Escoffier, Enrico Sabbatini, Nadia Vitali, Giovanni Viti
Trucco: {{{nometruccatore}}}
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
Prequel: {{{prequel}}}
Sequel: {{{sequel}}}
Nome remake: {{{nomeremake}}}
Premi:
Collegamenti esterni:
{{{collegamenti esterni}}}

Gesù di Nazareth è uno sceneggiato televisivo del 1977 diretto da Franco Zeffirelli, sulla vita di Gesù Cristo così come tramandata dai Vangeli, con alcune aggiunte tratte dai testi apocrifi. Dall'Annunciazione fino alla passione, morte e Resurrezione.

Il film venne trasmesso su Rai Uno in sei puntate, messe in onda per la prima volta dal 27 marzo al 24 aprile 1977.

Gesù di Nazareth è un pezzo di storia della televisione ed un kolossal capace di segnare ogni tipo di pubblico grazie alla capacità di contenere diverse chiavi di lettura, essendo una visione imponente di duplice valenza storica.

Trama

Gesù di Nazareth è una delle più spettacolari produzioni televisive degli anni Settanta, è un'opera possente, nella quale la vita di Gesù Cristo viene narrata secondo i Vangeli ed i canoni tradizionali, pur con integrazioni e rimandi ad alcuni episodi tratti dai Vangeli apocrifi.

Prima parte

Inizia con l'Annunciazione della nascita di Gesù Cristo, prosegue con gli episodi dell'infanzia e si completa con gli avvenimenti più significativi della vita pubblica del Signore che, prima di lasciare la Galilea, annuncia la propria missione in Gerusalemme e profetizza la morte sul Golgota.

Seconda parte

Inizia con il Battesimo di Gesù e prosegue con la risurrezione della figlia di Giairo, la grande predicazione e i miracoli, la visione del mistero centrale della Redenzione. Si continua gli episodi più noti dell'ultima settimana a Gerusalemme: l'ingresso nella città, la cacciata dei mercanti dal Tempio, i discorsi e le acerbe dispute nel Tempio, l'Ultima Cena, l'agonia nel Getzemani, la Passione, la Condanna, la Crocifissione, Resurrezione e missione degli apostoli e della Chiesa.

Soggetto e sceneggiatura

Il copione del film Gesù di Nazareth venne scritto in sole quattro settimane da Franco Zeffirelli, Suso Cecchi D'Amico, David Butler, grazie al prezioso aiuto dello scrittore cattolico Anthony Burgess e la consulenza storico-teologica di mons. Pietro Rossano, già Rettore della Pontificia Università Lateranense. Tutto questo determinò una sceneggiatura che coniugava in modo mirabile la fede, la storia e la tecnica cinematografica.

Cast

Il film ha visto la partecipazione di 220 attori, migliaia di comparse e otto mesi di riprese.

La co-produzione con la britannica ITC consentì l'impiego di un cast di alto livello che prevedeva l'impiego di un numero incredibile di star internazionali, conosciute sia a livello cinematografico sia televisivo, che facevano da cornice ai protagonisti (Robert Powell-Gesù e Olivia Hussey-Maria), scelti dal regista attraverso un casting che poneva come criteri di base le somiglianze degli attori alle iconografie cristiane classiche.

L'attrice Elisabeth Taylor, che doveva interpretare Maria Maddalena, si ammalò gravemente e venne sostituita fortuitamente da Anne Bancroft.

Location

Il film presenta scene girate prevalentemente in varie località del Marocco e Tunisia, fra cui si ricordano:

  • Ait Benhaddou, Ouarzazate e Durango (Messico);
  • Monastir e Sousse (Tunisia).

Frasi celebri

In questo film le frasi celebri sono molte e tutte tratte dai Vangeli, fra queste ne ricordiamo alcune pronunciate da Gesù (Robert Powell):

« Sono io che dovrei essere battezzato da te e tu vieni da me. »
« Io ho parlato apertamente mi hanno sentito tutti ho insegnato nelle sinagoghe è nel tempio non ho tenuto nulla in segreto , perché allora lo chiedi a me? Chiedilo a quelli che erano con me ? lo sanno quel che io ho detto, »
« Io lo sono, è voi vedrete il figlio dell'uomo venire sulle nubi del cielo è sedere alla destra della potenza divina. »
« Io sono la resurrezione e la vita, chi crede in me vivrà. »
« Chi vede me vede il Padre. »
« Amate i vostri nemici e pregate per coloro che vi sfruttano e vi perseguitano, il giorno del perdono è arrivato!... Se amerete solamente coloro che vi amano quale sarà il vostro merito?... Anche i pagani amano chi li ama. »
« Proteggi tutti quelli che avranno fede in me attraverso loro. Io sono la Via, la Verità e la Vita. »
« Coloro che vedranno col cuore e ameranno anche il loro peggior nemico vivranno in eterno. Se credi in Gesù non importa se tu sei grande o piccolo, se il tuo colore della carnagione è diverso, se sei storpio o ricco...se credi in Dio non sarai mai solo e se ami tutto quello che ti circonda è solamente perché Gesù sarà sempre in te. »
« La nuova Gerusalemme non sarà costruita sulla vendetta o sulla violenza. La saggezza di Dio riempirà la terra come l'acqua riempie il mare. Il lupo e l'agnello vivranno insieme in pace, non vi saranno più delitti né ingiustizie e la voce del pianto non sarà udita mai più. »

Galleria fotografica

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.