Arcidiocesi di Amburgo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Amburgo
Archidioecesis Hamburgensis
Chiesa latina

Domkirche Sankt Marien Hamburg.jpg
arcivescovo metropolita Stefan Heße
Sede Amburgo

sede vacante
Amburgo

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Mappa diocesi Amburgo.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Germania
diocesi suffraganee
Hildesheim, Osnabrück
coadiutore
vicario Franz-Peter Spiza
provicario
generale
ausiliari Horst Eberlein

Cariche emerite:

Werner Thissen
Parrocchie 121 (3 vicariati )
Sacerdoti

247 di cui 209 secolari e 38 regolari
1.590 battezzati per sacerdote

38 religiosi 368 religiose 55 diaconi
5.765.004 abitanti in 33.055 km²
392.774 battezzati (6,8% del totale)
Eretta IX secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Danzigerstr. 52 a, D-20099 Hamburg, Bundesrepublik Deutschland
tel. (040)248.770 fax. 248.77.233 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Germania
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Amburgo (in latino: Archidioecesis Hamburgensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 392.774 battezzati su 5.765.004 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Stefan Heße .

Territorio

Si tratta della più vasta diocesi tedesca che si estende negli stati federati della sua città sede, dello Schleswig-Holstein e nel Meclemburgo-Pomerania Occidentale.

Sede arcivescovile è la città di Amburgo, dove si trova la cattedrale di San Mario (Sankt Marien).

Il territorio si estende su 33.055 km² ed è suddiviso in 121 parrocchie, raggruppate in 3 decanati.

Storia

Nell'anno 831 papa Gregorio IV nominò come primo arcivescovo di Amburgo il benedettino Sant'Ansgario. Dopo la conquista di Amburgo da parte dei Vichinghi nell'845, nell'848 la diocesi fu unita in persona episcopi a quella di Brema, che era stata fondata nel 787 come diocesi suffraganea dell'arcidiocesi di Colonia.

Dal 1072 la sede dell'arcidiocesi fu traslata a Brema, che ereditò così il rango arcivescovile. Ad Amburgo rimase un capitolo dotato di poteri particolari (la costruzione del Mariendoms).

Nel 1104 fu eretta la metropolia di Lund, di cui divennero suffraganee tutte le diocesi della Scandinavia e della Danimarca, precedentemente soggette ad Amburgo.

Il 25 settembre 1188, con il breve Ex iniuncto nobis di papa Clemente III, furono assegnate alla sede di Brema quattro diocesi suffraganee: Lubecca, Ratzeburg, Schwerin e Schleswig.

La Riforma protestante e la conseguente Pace di Vestfalia sancirono la fine della diocesi di Brema e del capitolo di Amburgo. L'ultimo vescovo di Brema Georg von Braunschweig-Lüneburg morì nel 1566 e non ebbe successori.

Nel 1620 fu eretto il vicariato apostolico dei Nordici con sede a Brema, il cui territorio giunse a comprendere alla fine del XVII secolo una vastissima area, a grande maggioranza protestante, corrispondente a tutta la Germania settentrionale fino alla Slesia, la Danimarca, la Scandinavia. Nel XVIII secolo il territorio si ridusse per l'erezione del vicariato apostolico di Sassonia, soppresso però nel 1780 e del vicariato apostolico di Svezia, eretto il 23 settembre 1783. Il 16 agosto 1821 con la bolla Provida solersque di papa Pio VII il vicariato cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Osnabrück, di Paderborn e di Breslavia.

Papa Gregorio XVI il 17 settembre 1839 con il breve Ex pastoralis stabilì ad Amburgo la residenza del vicariato apostolico.

Il 7 agosto 1868 cedette altre porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Danimarca (oggi diocesi di Copenaghen), della prefettura apostolica dello Schleswig-Holstein e della missione sui iuris di Norvegia (oggi diocesi di Oslo) e assunse il nome di vicariato apostolico della Germania settentrionale. Infine, il 13 agosto 1930 fu soppresso con la bolla Pastoralis officii di papa Pio XI, a vantaggio della diocesi di Osnabrück e dell'arcidiocesi di Paderborn.

Con l'unificazione della Germania la Santa Sede riorganizza la parte settentrionale della Germania. Il 24 ottobre 1994, in forza della bolla Omnium Christifidelium di papa Giovanni Paolo II, viene eretta l'arcidiocesi di Amburgo con i territori della soppressa amministrazione apostolica di Schwerin e con territori scorporati dalle diocesi di Hildesheim e di Osnabrück, che contestualmente diventano suffraganee della medesima sede di Amburgo.

Cronotassi dei vescovi

Arcivescovi di Amburgo-Brema

Vicari apostolici

  • Franz Wilhelm von Wartenberg † (1645 - 1661)
  • Valerio Maccioni † (1667 - 1676)
  • Niels Stensen † (1677 - 1686)
  • Ferdinand von Fürstenberg † (1680 - 1683)
  • Friedrich von Tietzen Schlüter † (1687 - 1696)
  • Jobst Edmund von Brabeck † (1697 - 1702)
  • Otto von Bronckhorst-Gronsfeldt † (1702 - 1713)
  • Johann Hugo von Gärtz † (1715 - 1716)
  • Hyazinth Petit † (1718 - 1719)
  • Johann Friedrich Adolf von Hörde zu Schönholthausen † (1722 - 1761)
  • Franz Josef von Gondola † (1761 - 1774)
  • Friedrich Wilhelm von Westphalen † (1775 - 1789)
  • Franz Egon von Fürstenberg † (1789 - 1825)
  • Johann Theodor Laurent † (1839 - 1841)
    • Heinrich Hubert Aloysius Voß † (1899 - 1914) (provicario)
  • Hermann Wilhelm Berning † (1921 - 1930)
    • Sede soppressa (1930-1994)

Arcivescovi di Amburgo

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 5.765.004 persone contava 392.774 battezzati, corrispondenti al 6,8% del totale.

Note
  1. Era contemporaneamente anche vescovo di Verden.
Voci correlate
Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.