Basiliche papali

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Le quattro basiliche papali di Roma
In alto da sinistra: San Pietro e San Paolo
In basso da sinistra: San Giovanni in Laterano e Santa Maria Maggiore

Le Basiliche Papali, chiamate in passato Basiliche Patriarcali[1],sono le quattro Basiliche principali di Roma:

Hanno un altare papale, sul quale solo il papa può celebrare l'Eucaristia. Solo con un particolare permesso è concessa la celebrazione ad altri prelati.

Hanno la particolarità di avere una porta santa, che viene aperta in occasione degli anni giubilari. Durante l'Anno Santo è possibile lucrare l'indulgenza plenaria visitando almeno una delle quattro basiliche[2].

Note
  1. Benedetto XVI ha abolito il titolo di Patriarca, tra quelli che spettano al pontefice romano in carica, in forza del primato su tutta la Chiesa
  2. Per lucrare l'indulgenza la Chiesa chiede, oltre alla visita alla basilica, il proposito di non più peccare, e, entro gli otto giorni prima o dopo la visita, la confessione sacramentale, la Comunione eucaristica e la preghiera secondo le intenzioni del papa.
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.