Charles Plumier

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Charles Plumier, O.M.
Religioso
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Plumier Charles.jpg

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 58 anni
Nascita Marsiglia
20 aprile 1646
Morte Cadice
20 novembre 1704
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 22 dicembre 1663
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni

Charles Plumier (Marsiglia, 20 aprile 1646; † Cadice, 20 novembre 1704) è stato un religioso e naturalista francese. Fu il primo botanico che diede alle piante il nome di illustri botanici. Chiamò la begonia in onore di Bégon, la fucsia per Leonhart Fuchs, la lobelia per Mathias de Lobel, la magnolia per Pierre Magnol, ecc..

Cenni biografici

Nacque a Marsiglia il 20 aprile 1646, figlio di Jean Plumier, artigiano tornitore e di Madeleine Roussel.

Dopo aver acquisito una buona istruzione secondaria, entrò a 16 anni nell'ordine dei Minimi. Il 22 dicembre 1663 fece la sua professione religiosa. Oltre a essere un ottimo studente in matematica e fisica, si distingueva anche come eccellente pittore.

Proseguì gli studi a Tolone presso padre Magnan, ove imparò la geometria e l'arte di costruire strumenti scientifici e la molatura di lenti. Il suo grande impegno e dedizione agli studi gli procurarono problemi di salute. Anche per questo motivo, Plumier fu mandato presso il monastero di Trinità dei Monti a Roma ove studiò botanica sotto la direzione anche di Paolo Silvio Boccone.

Al suo rientro in Francia si stabilì nel convento dei Minimi di Bormes. Qui si dedicò con passione allo studio delle erbe nelle isole d'Hyère, nel Midi e nel Delfinato. Conobbe Pierre Joseph Garidel, famoso medico e botanico, per mezzo del quale fece la conoscenza del famoso botanico Joseph Pitton de Tournefort (1656-1708), con cui fece molte escursioni di studio. Esplorò anche, da solo, le coste della Provenza e della Linguadoca.

Luigi XIV aveva incaricato Michel Bégon, allora intendente delle galere a Marsiglia, di trovare uno scienziato naturalista per un viaggio d'esplorazione nelle Americhe. Infatti Bégon conosceva tali regioni in quanto era stato intendente delle isole d'America dal 1682 al 1685. Bégon propose Joseph-Donat de Surian, farmacista, chimico, erborista e medico di Marsiglia. Ma quest'ultimo, pur avendo vasta conoscenza della chimica e una particolare capacità per l'erboristeria, non aveva sufficienti cognizioni nel campo della botanica. Pertanto fu affiancato nella spedizione a Charles Plumier che era anche un valente disegnatore. La partenza, per la Martinica e Haiti, avviene nel 1689 e si concluse l'anno seguente. Plumier assolse molto bene il suo incarico, riunendo una gran quantità di disegni e un notevole erbario.

Il re, molto soddisfatto dei risultati della spedizione, nominò Plumier botanico del re e lo rimandò nel 1693 alle Antille. Di ritorno dalla missione, pubblicò il suo primo libro sulla botanica, Description des plantes de l'Amérique (Descrizione delle piante d'America).

Il terzo viaggio, realizzato nel 1695, lo condurrà in Guadalupa, Martinica, Santo Domingo e Brasile. Al ritorno nel 1703, pubblicò Nova plantarum Americanarum genera, con la descrizione di 106 nuovi generi di piante.

Fagon, medico del re, desideroso di conoscere meglio la china d'America, pianta originaria del Perù, gli affidò una nuova spedizione. Plumier intraprese il viaggio per raggiungere Santa Maria presso Cadice per raggiungere il viceré del Perù, con cui avrebbe dovuto effettuare il viaggio, ma indebolito dai suoi viaggi precedenti, morì il 16 novembre 1704 in un convento dei Minimi nelle vicinanze di Cadice. Il suo Traité des fougères de l'Amérique (Trattato delle felci d'America) apparirà postumo nel 1706.

Opere

Bibliografia
  • Richard Pulteney Esquisses historiques et biographies des progrès de la botanique..., Vol. 2, (1809), online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.