Chiesa di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario, vedi Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario (disambigua).
1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.
Chiesa di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Roma Ch.NS.GuadalupeMonteMario.jpg
Roma, Chiesa di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario (1928-1932)
Altre denominazioni
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Piazza Nostra Signora di Guadalupe, 12
00135 Roma (RM)
Telefono +39 06 30600264
Fax +39 06 3386406
Posta elettronica [mailto: ]
Sito web

[http:// Sito ufficiale]

Sito web 2
Proprietà
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione parrocchiale
Dedicazione Maria Vergine
Vescovo
Fondatore Figlie di Maria Immacolata di Guadalupe
Data fondazione 1928
Architetto


Stile architettonico Neoromanico
Inizio della costruzione 1928
Completamento 1932
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione
Inaugurato da
Data di consacrazione
Consacrato da
Titolo Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario (titolo cardinalizio)
Strutture preesistenti
Pianta
Tecnica costruttiva
Materiali
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°56′37″N 12°25′27″E / 41.94365, 12.42403 Stemma Roma
Mappa di localizzazione New: Roma
Chiesa di N.S. di Guadalupe
Chiesa di N.S. di Guadalupe
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Chiesa di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario è un edificio di culto di Roma, situato nella periferia occidentale della città, nel suburbio Della Vittoria.

Storia

Dalla fondazione a oggi

La chiesa venne costruita tra il 1928 e il 1932 dalle Figlie di Maria Immacolata di Guadalupe e dedicata alla Madonna di Guadalupe, patrona del Messico, come edificio sacro annesso al convento.

Il complesso religioso fu acquistato dalla Diocesi di Roma che lo trasformò in parrocchia, istituita il 22 giugno 1936 dal cardinale vicario Francesco Marchetti Selvaggiani (1871-1951) con il decreto Dominici gregis e affidata al clero diocesano di Roma.

Il papa Pio XII, l'11 dicembre 1955, ha proclamato solennemente Nostra Signora di Guadalupe, Regina del lavoro: in quell'occasione l'immagine sacra fu incoronata dal cardinale vicario Clemente Micara (1879-1965).

Titolo cardinalizio

La chiesa è sede del titolo cardinalizio di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario, istituito il 29 aprile 1969 da papa Paolo VI: l'attuale titolare è il cardinale Timothy Michael Dolan.

Descrizione

Esterno

Chiesa di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario (interno)

La facciata, a capanna, presenta nella parte superiore un rosone e in quella inferiore tre arcate cieche delle quali le laterali hanno un rilievo con il Monogramma di Cristo, mentre la maggiore è aperta dall'unico portale, sottolineato da un protiro poco sporgente sorretto da due colonne e sormontato da una lunetta musiva con la Madonna di Guadalupe è l'iscrizione dedicataria, nella quale si legge:

« IO SONO LA VOSTRA MADRE PIETOSA »

Interno

L'interno della chiesa si presenta a navata unica, articolata in tre campate, coperta da un soffitto a capriate in cemento armato e illuminata da grandi bifore che si aprono lungo le pareti laterali, dove corre, al di sotto delle finestre, un ballatoio, poco sporgente, con balaustra traforata analoga a quella della cantoria, in controfacciata, al di sotto del quale sono poste varie nicchie.

La navata termina con un'abside poligonale, interamente occupata dal presbiterio, con l'altare neogotico in marmo bianco, la cui mensa è sorretta da archetti trilobati poggianti su colonnine. Nella parete di fondo, al di sopra del tabernacolo, è collocata:

Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.