Circondario di Roma (Stato Pontificio)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Circondario di Roma
Mappa di localizzazione
District of Rome Location.svg
Informazioni generali
Nome ufficiale: Roma e circondario
Capoluogo: Roma
Dipendente da: Stato Pontificio
Suddiviso in: 3 delegazioni + comarca di Roma
Evoluzione storica
Inizio: 22 novembre 1850
Causa: Riforma amministrativa di Pio IX
Fine: 20 settembre 1870
Causa: Presa di Roma
Provincia anteriore Provincia posteriore
Delegazioni di Civitavecchia
Orvieto e
Viterbo
Comarca di Roma
Provincia di Roma-Stemma.png Provincia di Roma

Il circondario di Roma[1][2] fu una suddivisione amministrativa dello Stato della Chiesa istituita da Pio IX il 22 novembre 1850.[3] Confinava a nord est con la Legazione dell'Umbria, a nord ovest con il Granducato di Toscana, a est con il Regno delle Due Sicilie, a sud con la Legazione di Marittima e Campagna, a ovest con il Mar Tirreno.

Nel 1859 contava 511.578 abitanti. Il territorio era suddiviso nelle tre storiche delegazioni di Civitavecchia, Orvieto e Viterbo, oltre alla comarca di Roma.[1]

Con la Legazione di Marittima e Campagna (IV Legazione) - detratte da questa le exclave di Benevento e Pontecorvo e dal circondario romano la delegazione di Orvieto - costituì l'ultimo territorio pontificio a resistere al processo di unificazione italiana, cadendo solo con la presa di Roma (20 settembre 1870). Questo territorio formò il nucleo iniziale della Regione italiana del Lazio.

Note
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.