Dino di Radicofani

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Dino di Radicofani
ArchbishopPallium PioM.svg
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
'
Titolo
Età alla morte anni
Nascita Radicofani
fine XIII secolo
Morte Pisa
1349
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca 11 novembre 1332
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 1333
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org

Dino di Radicofani (Radicofani, fine XIII secolo; † Pisa, 1349) è stato un arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Radicofani nel Senese in data imprecisata verso la fine del XIII secolo. La famiglia apparteneva alla piccola nobiltà feudale toscana, con il titolo comitale deteneva diritti signorili e giurisdizionali sul castello di Radicofani e sul suo circondario fino a comprendere la rocca di Acquapendente.

Destinato alla carriera ecclesiastica, fu ordinato sacerdote, dopo avere conseguito il titolo di doctor decretorum, divenendo preposito della Chiesa genovese. Sotto il pontificato di Giovanni XXII divenne cappellano del sommo pontefice. Con la morte del patriarca Domenico, il 5 novembre 1332 Dino fu nominato patriarca di Grado, fu consacrato tra il 12 febbraio e il 2 ottobre dell'anno seguente.

Nel 1336 sotto il pontificato di Benedetto XII fu incaricato da quel pontefice di condurre una missione di pace in Francia, per comporre gli attriti sorti fra Oddone IV duca di Borgogna e si suoi avversari, Henri de Montfaucon e Giovanni da Cabillono. Il successo della sua missione gli valse la nomina a arcivescovo di Genova, ratificata dal pontefice con una bolla del 24 gennaio 1337 dopo il rifiuto opposto da Gottifredo di Spinola, diacono genovese, a ricoprire tale carica.

Alla morte dell'arcivescovo di Pisa Simone Saltarelli nel settembre del 1342, il pontefice volle Dino di Radicofani come nuovo arcivescovo di quella importante sede metropolitana, invece del candidato proposto dal governo pisano, fra Marco Roncioni O.P., appartenente ad una delle più influenti e nobili famiglie cittadine. Il suo primo atto in veste di arcivescovo fu quello di chiedere, per lo Studio pisano, l'autorizzazione papale a conferire il dottorato in sacra pagina, in iure canonico et civile e in medicina, proposta che fu accolta dal pontefice e dette nuovo impulso alla nascente università pisana.

L'arcivescovo amministrò la Chiesa pisana con molta oculatezza e prudenza, alternando all'attività pastorale le mansioni diplomatiche che gli affidò periodicamente il nuovo pontefice, Clemente VI, come già i suoi predecessori.

Morì a Pisa nel 1348.

Predecessore: Patriarca di Grado Successore: PatriarchNonCardinal PioM.svg
Domenico V 5 novembre 1332 - 27 gennaio 1336 Andrea Dotto da Padova I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico V {{{data}}} Andrea Dotto da Padova
Predecessore: Arcivescovo di Genova Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Bartolomeo de' Maroni 27 gennaio 1336 - 7 ottobre 1342 Giacomo Peloso da Santa Vittoria C.R.S.A. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Bartolomeo de' Maroni {{{data}}} Giacomo Peloso da Santa Vittoria C.R.S.A.
Predecessore: Arcivescovo di Pisa Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Simone Saltarelli 7 ottobre 1342 - 1348 Giovanni Scarlatti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Simone Saltarelli {{{data}}} Giovanni Scarlatti
Predecessore: Primate di Corsica e Sardegna Successore: PrimateNonCardinal PioM.svg
Simone Saltarelli 7 ottobre 1342 - 1348 Giovanni Scarlatti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Simone Saltarelli {{{data}}} Giovanni Scarlatti
Bibliografia
  • Daniela Stiaffini «DINO da Radicofani». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Roma: Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Vol. 40 (1991) (online)

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.