Diocesi di Socorro e San Gil

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Socorro e San Gil
Dioecesis Succursensis et Sancti Aegidii
Chiesa latina

Cattedralesocorro.jpg
vescovo Luis Augusto Campos Flórez
Sede San Gil

sede vacante
San Gil

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Bucaramanga
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Escudo de la Diocesis de Socorro y San Gil.svg
Stemma
Mappasocorrosangil.gif
Mappa della diocesi
Dipartimento colombiano di Santander
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Colombia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Carlos Germán Mesa Ruiz
Parrocchie 47
Sacerdoti

108 di cui 103 secolari e 5 regolari
2.444 battezzati per sacerdote

6 religiosi 117 religiose
274.000 abitanti in 12.250 km²
264.000 battezzati (96,4%% del totale)
Eretta 20 marzo 1895
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Carrera 9, N. 12-42, San Gil [Santander], Colombia
tel. (977) 724-3011 fax. 724-2204

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Colombia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Socorro e San Gil (in latino: Dioecesis Succursensis et Sancti Aegidii) è una sede della Chiesa cattolica in Colombia suffraganea dell'arcidiocesi di Bucaramanga. Nel 2010 contava 264.000 battezzati su 274.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Luis Augusto Campos Flórez .

Territorio

La diocesi comprende parte del dipartimento colombiano di Santander.

Sede vescovile è la città di San Gil. A Socorro si trova la cattedrale di Nostra Signora del Soccorso.

Il territorio è suddiviso in 47 parrocchie.

Storia

La diocesi di Socorro fu eretta il 20 marzo 1895 con il decreto Jamdudum di papa Leone XIII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Tunja (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Bogotá.

Il 19 gennaio 1928 in forza della bolla Apostolici officii[1] di papa Pio XI la sede è stata trasferita a San Gil e la diocesi ha assunto il nome attuale.

Il 2 aprile dello stesso anno ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Río Magdalena (oggi diocesi di Barrancabermeja).

Il 29 maggio 1956 divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Nueva Pamplona.

Il 14 dicembre 1974 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Bucaramanga.

Il 29 marzo 1984 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Vélez.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Note
  1. Pio XI (LA) Bolla Apostolici officii, AAS 21 (1929), p. 97
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.