Diuturnum Illud

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Diuturnum Illud
Lettera enciclica di Leone XIII
VII di LXXXVI di questo papa
C o a Leone XIII.svg
Data 29 giugno 1881
(IV di pontificato)
Traduzione del titolo Quella lunga
Argomenti trattati sulle ideologie politiche
Enciclica precedente Sancta Dei Civitas
Enciclica successiva Licet Multa

(IT) Testo integrale sul sito della Santa Sede.

Tutti i documenti di Leone XIII
Tutte le encicliche

Diuturnum Illud è la settima enciclica di Papa Leone XIII, scritta il 29 giugno 1881.

Il Papa affronta queste tematiche:

  • danni delle ideologie moderne
  • l’autorità viene solo da Dio
  • condanna delle ideologie egualitarie
  • necessità della sottomissione all'esercizio della potestà alla Fede.

In particolare, il Pontefice sostiene che la Chiesa non fa preferenza di regime politico, purché esso rispetti il diritto di Dio. Attraverso la modalità dell’elezione democratica non si dà la potestà (che viene solo da Dio), ma si stabilisce soltanto chi debba essere a gestirlo, chi debba tenerlo. Perciò l'elezione dei governanti non è contraria alla dottrina cattolica.

Su questo punto, con cui la Chiesa supera l'alleanza tra trono e altare, tipica dell'età moderna, si sente l'influsso tomista.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.