Luigi XVIII di Francia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Luigi XVIII di Francia
Laico
Coat of Arms of the Bourbon Restoration (1815-30).svg.png
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Luigi XVIII di Francia.jpg

Titolo
Incarichi attuali
Re di Francia
Età alla morte 68 anni
Nascita Versailles
17 novembre 1755
Morte Parigi
16 settembre 1824
Sepoltura Basilica di Saint-Denis, Francia.
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Creato
Cardinale
Deposto dal cardinalato
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Re di Francia e di Navarra
[[File:|100px|Stemma]]
In carica 6 aprile 181420 marzo 1815
8 luglio 181516 settembre 1824
Incoronazione
Investitura
Predecessore

Luigi XVII

Erede
Successore

Carlo X

Nome completo Luigi Stanislao Saverio di Borbone-Francia
Trattamento
Onorificenze
Nome templare
Nomi postumi
Altri titoli Re titolare di Francia e di Navarra
Conte di Provenza
Duca d'Angiò
Conte di Vendôme
Casa reale Borbone-Francia
Dinastia
Padre Luigi Ferdinando di Borbone-Francia
Madre Maria Giuseppina di Sassonia
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Maria Giuseppina di Savoia

Consorte di

Figli
Religione Cattolica
Firma Signature of Louis Stanislas Xavier of France in 1792.jpg
Collegamenti esterni
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Luigi XVIII di Francia, Louis-Stanislas-Xavier (Versailles, 17 novembre 1755; † Parigi, 16 settembre 1824) è stato un sovrano francese. Fratello minore di Luigi XVI. Dotato di larga intelligenza e cultura, tenne fino alla rivoluzione un atteggiamento di opposizione alla corte. A causa della rivoluzione, trascorse ventitré anni tra il 1791 e il 1814 in esilio. Salì al trono nel 1814 assumendo, inizialmente, un indirizzo relativamente liberale. Dopo il fugace ritorno di Napoleone (crisi dei Cento giorni, marzo-giugno 1815), che costrinse il re a una fuga temporanea e soprattutto dopo l'assassinio del nipote Carlo Ferdinando d'Artois nel 1820, modificò in senso più conservatore e restrittivo l'indirizzo della sua politica e si avvicinò alla destra reazionaria.

Cenni biografici

Luigi Stanislao Saverio, conte di Provenza, nacque a Versailles il 17 novembre 1755 dal delfino di Francia Luigi, figlio di Luigi XV di Francia e dalla moglie Maria Giuseppina di Sassonia. Era il fratello minore del re ghigliottinato durante la Rivoluzione francese, Luigi XVI.

Il 14 maggio 1771 Luigi sposò la principessa Maria Giuseppina di Savoia, figlia del re Vittorio Amedeo, duca di Savoia (poi Vittorio Amedeo III di Sardegna) e di sua moglie, la principessa Maria Antonia Ferdinanda di Spagna. La coppia non ebbe figli.

Molto intelligente e dotato di larga cultura, tenne fino alla rivoluzione francese un atteggiamento di opposizione alla corte; così per un momento Honoré Gabriel Riqueti de Mirabeau sperò che egli potesse mettersi a capo del vagheggiato governo costituzionale. Si trasferì a Coblenza nel 1791, assunse il titolo di reggente dopo l'esecuzione di Luigi XVI e quello di re dopo l'annuncio della morte di Luigi XVII nel 1795. Da quel momento lavorò tenacemente al proprio ritorno.

La sua ora venne col crollo dell'Impero nell'aprile 1814. Riuscì con la sua azione personale a ottenere che la proclamata Restaurazione apparisse come il risultato non dei soli maneggi di Alexandre Angélique de Talleyrand-Périgord, ma del profondo sentimento monarchico della Francia. Luigi cercò di soddisfare le aspirazioni del paese con la concessione di una carta costituzionale proposta il 4 giugno, che non accontentò però i liberali. Questa delusione, insieme con i timori suscitati dal nuovo regime in molte categorie legate alla Rivoluzione o all'Impero, provocò la crisi dei Cento giorni del marzo-giugno 1815 e Luigi fu costretto a rifugiarsi a Gand. Al suo ritorno, costretto dapprima a tollerare il Terrore bianco, resistette alla reazionaria "Camera introvabile", che resse il paese dall'agosto 1815 al settembre 1816 e riuscì ad assicurare un periodo di moderato conservatorismo sino al 1820, grazie anche all'abilità diplomatica del ministro Armand Emmanuel de Vignerot du Plessis de Richelieu. Dal 1818 riuscì a sottrarre la Francia al controllo della coalizione antinapoleonica e riconquistò della fiducia in Europa e accoglimento fra le potenze del continente.

Dopo l'assassinio di Carlo Ferdinando di Borbone-Francia, duca di Berry, il re si accostò alla destra reazionaria del fratello, conte d'Artois. A questa politica si riallacciano la chiamata di Joseph de Villèle al governo e la spedizione di Spagna nel 1823. Tuttavia, alla fine del regno di Luigi erano stati conseguiti grandi risultati sul piano della politica estera, dell'economia, della finanza e dell'efficienza militare.

La salute di Luigi XVIII iniziò a peggiorare già a partire dalla primavera del 1823. Soffriva di diabete e di gotta che portarono a cancrena gli arti inferiori e in seguito alla spina dorsale. Luigi morì il 16 settembre 1824, la salma fu inumata nella basilica di Saint-Denis, il mausoleo dei re di Francia.

Onorificenze

Onorificenze francesi

Gran Maestro dell'Ordine dello Spirito Santo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dello Spirito Santo
Gran Maestro dell'Ordine di San Michele - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Michele
Gran Maestro dell'Ordine di San Luigi - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Luigi
Gran Maestro dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Legion d'onore
Gran Maestro dell'Ordine del Giglio - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Giglio
Gran Maestro dell'Ordine di San Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Lazzaro

Onorificenze straniere

Fascia dei tre ordini (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Fascia dei tre ordini (Portogallo)
Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila nera (Regno di Prussia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila nera (Regno di Prussia)
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (Regno Unito)

Successione degli incarichi

Predecessore: Re di Francia Successore: Coat of Arms of the Bourbon Restoration (1815-30).svg.png
L'Imperatore dei Francesi
Re precedente: Luigi XVI nel 1792
6 aprile 1814 - 20 marzo 1815 L'Imperatore dei Francesi
Cento giorni
I

L'Imperatore dei Francesi
Cento giorni
8 luglio 1815 - 16 settembre 1824 Carlo X II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
L'Imperatore dei Francesi
Re precedente: Luigi XVI nel 1792
{{{data}}} L'Imperatore dei Francesi
Cento giorni
Predecessore: Linea di successione al trono di Francia Successore: Grand Royal Coat of Arms of France.svg
Luigi Augusto, delfino di Francia
Poi sovrano col nome di Luigi XVI
Erede presunto
10 maggio 1774 - 22 ottobre 1781
Luigi Giuseppe, delfino di Francia
Sovrano presunto col nome di Luigi XVII
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi Augusto, delfino di Francia
Poi sovrano col nome di Luigi XVI
{{{data}}} Luigi Giuseppe, delfino di Francia
Sovrano presunto col nome di Luigi XVII
Predecessore: Fils de France Successore: Grand Royal Coat of Arms of France.svg
Filippo I di Borbone-Orléans Monsieur
17741793
Carlo Filippo di Borbone
Poi sovrano col nome di Carlo X
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo I di Borbone-Orléans {{{data}}} Carlo Filippo di Borbone
Poi sovrano col nome di Carlo X
Predecessore: Duca di Angiò Successore: Blason duche fr Anjou (moderne).svg
Filippo, duca di Angiò
Vacante dal 1701
1771 - 1790 Vacante dal 1790
Poi Giacomo Pio di Borbone-Spagna
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo, duca di Angiò
Vacante dal 1701
{{{data}}} Vacante dal 1790
Poi Giacomo Pio di Borbone-Spagna
Predecessore: Pretendente al trono di Francia Successore: Blason France moderne.svg
Luigi XVII 8 giugno 1795 - 11 aprile 1814
Per causa della Rivoluzione francese
Diventa Re I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi XVII {{{data}}} Diventa Re
Predecessore: Pretendente al trono di Francia Successore: Blason France moderne.svg
Era Re 20 marzo - 7 luglio 1815
Regno dei Cento giorni
Diventa Re I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Era Re {{{data}}} Diventa Re
Predecessore: Coprincipe di Andorra Successore: Flag of Andorra 1806.svg
Napoleone I 1814 - 1815 Napoleone I I

Napoleone II 1815 - 1824 Carlo X II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Napoleone I {{{data}}} Napoleone I
Bibliografia
Collegamenti esterni