Alessandro Damasceni Peretti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Alessandro Damasceni Peretti
PERETTI ALESSANDRO bo.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

1585 ALEXANDER PERETTUS - PERETTI MONTALTO DAMASCENI ALESSANDRO.JPG

'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 52 anni
Nascita Montalto delle Marche
1571
Morte Roma
2 giugno 1623
Sepoltura
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione
Consacrazione 19 giugno 1620 da papa Paolo V
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal
Patriarca dal
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
13 maggio 1585 da Sisto V (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Alessandro Damasceni Peretti (Montalto delle Marche, 1571; † Roma, 2 giugno 1623) è stato un cardinale e vescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Montalto delle Marche nel 1571, primogenito dei quattro figli di Fabio Damasceni, gentiluomo romano, e di Maria Felice Mignucci Peretti, figlia di Camilla, sorella di papa Sisto V. Estintasi la progenie maschile dei Peretti con la morte di Francesco, fratello della madre di Alessandro, ucciso da Paolo Giordano Orsini, i figli della sorella Alessandro, Felice Orsina, Flavia e Michele assunsero il cognome Peretti.

L'educazione dei pronipoti fu assunta dal futuro pontefice allora cardinale Felice Peretti. Alessandro ebbe come precettori il giureconsulto salernitano Angelo Papio e il giurista marchigiano Fabio Biondi, intraprendendo la carriera ecclesiastica giovanissimo.

Appena eletto pontefice Sisto V lo creò cardinale nel concistoro del 13 maggio 1585 ad appena 14 anni di età. Il 14 giugno seguente ricevette la porpora e il titolo cardinalizio di San Girolamo dei Croati (diaconia pro illa vice). Il 15 novembre 1586 fu nominato governatore di Fermo. Nel 1587 optò per la diaconia di Santa Maria in Cosmedin, passando a quella di Sant'Eustachio l'11 settembre di quello stesso anno, e il 26 ottobre fu nominato Legato a Bologna. Divenne Vice-Cancelliere di Santa Romana Chiesa dal 13 marzo 1589 sino al giorno della sua morte. Scelse quindi il titolo presbiteriale di San Lorenzo in Damaso, accogliendolo come diaconia pro illa vice, il 13 marzo 1589. Governatore di Città della Pieve in quello stesso anno, fu abate commendatario di Farfa e Santa Maria in Cellis (dal 1590 al 1620).

Alla morte del prozio, partecipò al conclave del 1590 che elesse Urbano VII. Prese pure parte ai conclavi del 1591 che videro eletti pontefici Gregorio XIV e Innocenzo IX, ed al conclave del 1592 che elesse pontefice Clemente VIII. Clemente VIII appena eletto lo nominò assieme ai cardinali Mariano Pierbenedetti e Antonmaria Salviati alla prefettura di Roma della Sacra Consulta delle città. In quello stesso anno fu nominato legato a Bologna, carica che occupò sino al 1605. Nel 1605 è conclavista all'elezione di Leone XI e che elesse Paolo V. Optò quindi per l'ordine presbiterale nel 1620 e ottenne in presbiterato quella che aveva ricevuto in diaconia pro illa vice. Divenne in seguito cardinale protopresbitero.

Nel 1620 fu eletto cardinale vescovo della sede suburbicaria di Albano, fu consacrato vescovo il 19 luglio di quello stesso anno, nella cappella del Palazzo del Quirinale da papa Paolo V, assistito dai cardinali Benedetto Giustiniani, Andrea Baroni Peretti Montalto, Alessandro d'Este ed Alessandro Orsini. Partecipò al conclave del 1621 che elesse Gregorio XV.

Morì il 2 giugno 1623 nel palazzo della cancelleria di Roma. Venne sepolto nella cappella del Santo Presepio della Basilica di San Giovanni in Laterano.

Genealogia episcopale

Predecessore: Cardinale diacono di San Girolamo dei Croati
pro illa vice
Successore: CardinalCoA PioM.svg
Felice Peretti Montalto, O.F.M. Conv. 14 giugno 1585 - 20 aprile 1587 Pedro de Deza Manuel I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Felice Peretti Montalto, O.F.M. Conv. {{{data}}} Pedro de Deza Manuel
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Cosmedin Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Vincenzo Gonzaga 20 aprile 1587 - 11 settembre 1587 Girolamo Mattei I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Vincenzo Gonzaga {{{data}}} Girolamo Mattei
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Eustachio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Filippo Guastavillani 11 settembre 1587 - 13 marzo 1589 Girolamo Mattei I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo Guastavillani {{{data}}} Girolamo Mattei
Predecessore: Cardinale diacono di San Lorenzo in Damaso
pro illa vice
Successore: CardinalCoA PioM.svg
Alessandro Farnese il giovane 13 marzo 1589 - 6 aprile 1620 Titolo ripristinato in presbiteriale I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Farnese il giovane {{{data}}} Titolo ripristinato in presbiteriale
Predecessore: Vice-Cancelliere di Santa Romana Chiesa Successore: Coat of arms of the Vatican City.svg
Alessandro Farnese il giovane 13 marzo 1589 – 2 giugno 1623 Ludovico Ludovisi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Farnese il giovane {{{data}}} Ludovico Ludovisi
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso Successore: CardinalCoA PioM.svg
Titolo ripristinato da diaconale 6 aprile 1620-2 giugno 1623 Ludovico Ludovisi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Titolo ripristinato da diaconale {{{data}}} Ludovico Ludovisi
Predecessore: Cardinale protopresbitero Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ottavio Bandini marzo-aprile 1620 Bartolomeo Cesi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ottavio Bandini {{{data}}} Bartolomeo Cesi
Predecessore: Cardinale vescovo della Sede suburbicaria di Albano
in commendam
Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Sforza 6 aprile 1620 - 2 giugno 1623 Giovanni Battista Deti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Sforza {{{data}}} Giovanni Battista Deti
Bibliografia
  • Simone Testa, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 82, 2015, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.