Padre

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando il Padre di Gesù Cristo, vedi Dio Padre.

1leftarrow.png Voce principale: Famiglia.

Guido Reni, San Giuseppe con Gesù Bambino (1635 ca.), olio su tela: il Figlio di Dio, l'Unigenito del Padre, è stato affidato alla custodia premurosa di questo padre terreno.
Virgolette aperte.png
Voi siete gli archi da cui i vostri figli vengono scoccati come frecce viventi. (..)
Che la vostra flessione nelle mani dell'arciere sia per la gioia. (..)
perché proprio come ama la freccia che vola così lui ama anche l'arco che è solido.
Virgolette chiuse.png
(Kahlil Gibran)

Padre è l'appellativo che si riferisce a chi genera un figlio.

Il cristianesimo vede in Dio Padre la fonte di ogni paternità sulla terra. Il dono della paternità umana ha quindi in Dio il suo senso e il suo ideale.

Nell'Antico Testamento

Nel formulare la prescrizione dello Shemah sull'amore a YHWH con tutto il proprio essere (Dt 6,5), l'autore sacro si premura di affidare ai padri una missione grande:

« Questi comandamenti, che oggi ti do, ti staranno nel cuore; li ripeterai ai tuoi figli, ne parlerai quando te ne starai seduto in casa tua e quando sarai per via, quando ti coricherai e quando ti alzerai. »

La tradizione dell'Antico Testamento affida quindi ai padri il compito di istruire i figli nelle vie e nelle parole di YHWH. I figli devono essere allevati nella disciplina e nell'istruzione del Signore: "Insegna al ragazzo la condotta che deve tenere; anche quando sarà vecchio non se ne allontanerà" (Pr 22,6-11).

Nel Nuovo Testamento

Un passo del Nuovo Testamento dà una chiara immagine dell'istruzione del Signore nell'educazione dei figli: "E voi, padri, non inasprite i vostri figli, ma allevateli nella disciplina e nell'istruzione del Signore" (Ef 6,4).

Gesù, nato da Maria Vergine, concepito per opera dello Spirito Santo (Lc 1,35), era creduto figlio di Giuseppe (Lc 3,23), il che ha fatto sì che la tradizione cristiana coniasse l'espressione padre putativo per indicare la relazione di San Giuseppe con Gesù. All'età di trent'anni, quando viene battezzato nel Giordano da Giovanni (Mc 1,9-11; Mt 3,13-17; Lc 3,21-22), riceve la voce del Dio Padre che lo proclama suo Figlio.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.