Beata Ascensione del Cuore di Gesù

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Beata Ascensione del Cuore di Gesù Nicol Goñi, M.D.R.
Religiosa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Florentina
Beata
{{{note}}}

92193.JPG

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 71 anni
Nascita Tafalla
14 marzo 1868
Morte Pamplona
24 febbraio 1940
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione 1885
Professione religiosa 1886
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerata da Chiesa cattolica
Venerabile il 12 aprile 2003, da Giovanni Paolo II
Beatificazione 14 maggio 2005, da Benedetto XVI
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 24 febbraio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di
Collegamenti esterni

Beata Ascensione del Cuore di Gesù Nicol Goñi, al secolo Florentina (Tafalla, 14 marzo 1868; † Pamplona, 24 febbraio 1940) è stata una religiosa e fondatrice spagnola della congregazione delle Suore Missionarie Domenicane del Rosario: è stata proclamata beata nel 2005.

Biografia

Nacque a Tafalla, Navarra in Spagna il 14 marzo 1868, ultima figlia dei coniugi Juan Nicol commerciante di calzature e Agueda Goñi; al battesimo le fu dato il nome di Florentina in omaggio alla santa che si festeggiava quel giorno.

Frequentò il centro educativo gestito dalle religiose del Terz'Ordine Domenicano conosciuto come il Beaterio di santa Maria Maddalena e Santa Rosa; qui sbocciò la sua vocazione religiosa. Il 22 ottobre 1885 fu ammessa nella comunità delle religiose di Santa Rosa di Huesca, completò felicemente il Noviziato, avvertendo che quella era la sua strada; piena di fervore voleva diventare sempre di più una sposa di Cristo, nel 1886 dopo un anno fece la sua professione prendendo il nome di Ascensione del Sacro Cuore di Gesù.

Nel 1907 ebbe l'incarico di direttrice dell'Esternato, ma il suo carattere gioioso e allegro, e la troppa famigliarità con le allieve non furono apprezzate dalla Superiora sembrò eccessiva e a Ascensione del Sacro Cuore di Gesù fu assegnato un incarico lavorativo senza contatti con le fanciulle. Superata questa prova, forte della pratica dell'obbedienza, ritornò all'insegnamento. Nel 1912 il Governo spagnolo chiuse la scuola Normale di Santa Rosa di Huesca e le suore si trovarono senza più il sostegno economico, derivante dalle rette.

In questo periodo ci fu il primo incontro di suor Ascensione con il padre domenicano Ramón Zubieta, venuto al convento di Huesca per cercare religiose disposte a lavorare nella missione di Urubamba in Perù.

Nel 1915 accolse l'invito di padre domenicano Ramón Zubieta che nel frattempo era stato nominato vescovo titolare di Adraa e missionario in Amazzonia, a trasferirsi in Perù per dedicarsi all'apostolato missionario e all'istruzione delle ragazze povere della regione.

Sollecitati dal Maestro Generale dell'Ordine dei Predicatori padre Theissling, giunto a Lima in visita canonica nel 1918, il quale raccomandò di procedere nell'istituzione di una nuova Congregazione, già avviata con decreto diocesano del 1917. Il padre domenicano Osende lavorò nell'elaborare le Costituzioni e accelerò il processo giuridico, così il 27 settembre del 1918 furono approvate le prime Costituzioni e il 5 ottobre fu eretta in Lima, la Congregazione delle Missionarie Domenicane del Rosario e madre Ascensione del Sacro Cuore di Gesù, fu nominata Superiora Generale, carica che mantenne fino al 1939, si decise nel contempo che il noviziato fosse svolto a Pamplona in Spagna.

Intanto l'intensa attività missionaria del vescovo Zubieta, lo minò nel fisico e la sua salute cedette, morì a 57 anni il 19 novembre del 1921. Madre Ascensione negò sempre di essere la fondatrice, perché per lei il fondatore era mons. Zubieta, però alla morte di questi, si trovò ad assumere tutta la responsabilità della nascente Congregazione, il suo carisma e i suoi scopi missionari ed educativi.

Madre Ascensione si ammalò gravemente il 6 gennaio 1940 e il 22 gennaio visto le sue condizioni, ricevé il Viatico e l'Estrema Unzione; sopportando pazientemente le acute sofferenze, morì santamente il 24 febbraio 1940 nella Casa di Pamplona in Spagna.

Il culto

Papa Giovanni Paolo II le ha riconosciuto il titolo di venerabile il 12 aprile 2003.

Il cardinale José Saraiva Martins ha presieduto il suo rito di beatificazione, celebrato nella basilica di San Pietro a Roma il 14 maggio 2005.

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.