Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.
Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Roma Ch.S.GiuseppeAurelio.jpg
Roma, Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio (1967 - 1970)
Altre denominazioni
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Via Boccea, 362
00167 Roma (RM)
Telefono +39 06 6628000
Fax +39 06 6624942
Posta elettronica parrocchiasangiuseppeaurelio@gmail.com
Sito web

Sito ufficiale

Sito web 2
Proprietà Oblati di San Giuseppe (Giuseppini d'Asti)
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione parrocchiale
Dedicazione San Giuseppe
Vescovo
Sigla Ordine qualificante O.S.I.
Sigla Ordine reggente O.S.I.
Fondatore cardinale Clemente Micara
Data fondazione 19 giugno 1961
Architetti

Ildo Avetta
Giulio Sciascia

Stile architettonico
Inizio della costruzione 1967
Completamento 1970
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione {{{AnnoInaugur}}}
Inaugurato da {{{InauguratoDa}}}
Data di consacrazione
Consacrato da {{{ConsacratoDa}}}
Titolo San Girolamo a Corviale (titolo cardinalizio)
Strutture preesistenti
Pianta basilicale
Tecnica costruttiva
Materiali cemento armato, tufo, pietra e calcestruzzo armato
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°54′12″N 12°24′47″E / 41.90341, 12.41294 bandiera Italia
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio è un edificio di culto di Roma, situato nella periferia occidentale della città, nel quartiere Primavalle.

Storia

La chiesa, è sede parrocchiale, istituita il 19 giugno 1961 dal cardinale vicario Clemente Micara (1879 - 1965) con il decreto Quotidianis curis ed affidata alla congregazione degli Oblati di San Giuseppe (Giuseppini d'Asti).

L'edificio fu costruito, tra il 1967 e il 1970, su progetto degli architetti Ildo Avetta (19162011) e Giulio Sciascia.

È sede del titolo cardinalizio di San Giuseppe all'Aurelio, istituito da papa Giovanni Paolo II il 28 giugno 1991: l'attuale titolare è il cardinale Gérald Cyprien Lacroix.

Descrizione

Esterno

La facciata, in tufo, è tripartita da paraste in cemento e ha una fascia centrale verticale, delimitata dai pilastri che sorreggono l'aggetto della copertura, a guisa di timpano, decorata mediante diversa disposizione dei blocchetti di tamponamento.

Chiesa di San Giuseppe all'Aurelio (interno)

L'ingresso è sormontato da un rilievo in ceramica raffigurante:

Interno

L'interno presenta una pianta basilicale, a navata unica e cappelle laterali, ed è caratterizzata dalla copertura voltata con lunette poste in corrispondenza delle finestre a tutto sesto, che rimarcano il passo strutturale. Una teoria di archi in calcestruzzo armato definisce le cappelle laterali, leggermente slittate all'esterno, delle quali la più ampia è adibita a feriale.

Vasco Nasorri, Bassorilievo con Pagina di codice miniato (1986), ceramica smaltata; Pietro Gentili et al., Arazzo con Glorificazione di san Giuseppe (1871 - 1915)

All'interno, di particolare rilevo storico-artistico:

  • nell'abside,
    • a sinistra, Bassorilievo con Pagina di codice miniato (1986), in ceramica smaltata di Vasco Nasorri: l'opera presenta nel registro superiore e inferiore le Storie della vita di san Giuseppe e al centro l'iscrizione, in caratteri gotici, nella quale si legge:
« Ite ad Joseph. »
Bibliografia
  • Stefano Mavilio, Guida all'architettura sacra. Roma, 1945-2005, col. "Luoghi e architetture", Mondadori-Electa, Milano, 2006, p. 230, ISBN 9788837041410
  • Claudio Rendina, Le Chiese di Roma. Storia e segreti, col. "Tradizioni italiane", Newton & Compton, Roma, 2017, p. 152, ISBN 9788854188358
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.