Chiesa di Santa Chiara a Vigna Clara (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Chiesa di Santa Chiara, vedi Chiesa di Santa Chiara (disambigua).
1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.
Chiesa di Santa Chiara a Vigna Clara
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Roma ChS.Chiara-VignaClara.jpg
Roma, Chiesa di Santa Chiara a Vigna Clara (1960-1962)
Altre denominazioni
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Via Via Riccardo Zandonai, 4
00135 Roma (RM)
Telefono +39 06 3292326
Fax +39 06 3294288
Posta elettronica info@parrocchiasantachiara.it
SantaChiara@diocesidiroma.it
Sito web

Sito ufficiale

Sito web 2
Proprietà
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione parrocchiale
Dedicazione Santa Chiara d'Assisi
Vescovo
Fondatore
Data fondazione
Architetto

Alberto Ressa

Stile architettonico
Inizio della costruzione 1960
Completamento 1962
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione 6 novembre 1962
Inaugurato da cardinale Luigi Traglia
Data di consacrazione 25 dicembre 1962
Consacrato da
Titolo Santa Chiara a Vigna Clara (titolo cardinalizio)
Strutture preesistenti
Pianta centrale
Tecnica costruttiva
Materiali cemento armato
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°56′54″N 12°27′43″E / 41.94831, 12.46198 Stemma Roma
Mappa di localizzazione New: Roma
Chiesa di S. Chiara
Chiesa di S. Chiara
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Pietro
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Basilica di S. Giovanni in Laterano
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Chiesa di Santa Chiara a Vigna Clara è un edificio di culto di Roma, situato nella periferia settentrionale della città, nel quartiere Della Vittoria, nei pressi dell'antica Via Cassia.

Storia

Dalla fondazione ad oggi

La chiesa, dedicata a Santa Chiara d'Assisi, è sede parrocchiale, istituita l'11 luglio 1959 dal cardinale vicario Clemente Micara (1879-1965) con il decreto Paterna sollicitudine e affidata al clero diocesano di Roma.

La costruzione iniziò nel 1960 su progetto dell'architetto Alberto Ressa e venne inaugurata il 6 novembre 1962 dal cardinale Luigi Traglia (1895-1977). La chiesa è stata consacrata il 25 dicembre 1962.

Titolo cardinalizio

La chiesa è sede del titolo cardinalizio di Santa Chiara a Vigna Clara, istituito da papa Paolo VI, il 30 aprile 1969: l'attuale titolare è il cardinale Vinko Puljic.

Descrizione

La chiesa, in cemento armato, riprende la struttura dell'antica Basilica di Santo Stefano Rotondo al Celio.

L'edificio, a pianta centrale, è formato da due corpi cilindrici eccentrici che si compenetrano: quello inferiore, basso e largo, corrisponde all'area dell'aula liturgica; quello superiore, alto e stretto, sorretto da pilastri, sovrasta l'area presbiterale, quasi fosse un tamburo coperto a calotta con travi in vista a raggiera. La chiesa è illuminata da una serie di finestre quadrate, che disegnano motivi a forma di croce.

Chiesa di Santa Chiara a Vigna Clara (interno)

Alte vetrate quadrate fiancheggiano la conca absidale, decorata con dipinti murali, ad affresco, realizzati da Mariano Villalta Lapayes (1928-1984), articolati su due registri e raffiguranti:

L'aula, con copertura piana segnata da travi in vista, termina sui due lati con cappelle affrescate, che ospitano rispettivamente il SS. Sacramento e il battistero.

Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.