Domenico Stella

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Domenico Stella, O.F.M. Conv.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 75 anni
Nascita Carpineto Romano
21 febbraio 1881
Morte Assisi
1956
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione San Miniato al Tedesco (Pisa), 1897
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Roma, 1904
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni

Domenico Stella (Carpineto Romano, 21 febbraio 1881; † Assisi, 1956) è stato un presbitero e compositore italiano dell'ordine dei Frati Minori Conventuali.

La sua formazione musicale iniziale si deve al carpinetano Salina, cantore della Sistina, poi ai maestri Capocci, Dagnino, Boezi, Casimiri, l'abate Schuster.

Biografia

Nacque a Carpineto Romano il 21 febbraio 1881 da Luigi e Lucia Paolangeli. Nel 1897 vestì l'abito francescano a San Miniato al Tedesco (Pisa), compiendo gli studi superiori nel convento di Bagnoregio e successivamente quelli teologici presso l'Università Gregoriana. Fu consacrato sacerdote nella chiesa di sant'Apollinare in Roma nel 1904.

Dopo le prime esperienze religiose maturate nel convento di Bagnoregio, si formò a Roma, sia come francescano sia come musicista, allievo del noto maestro Filippo Capocci, direttore della cappella di San Giovanni in Laterano. Fu inviato cappellano e direttore della schola cantorum in Anzio; quindi in san Giacomo sul Lungotevere Farnesina e dal 1911 al 1915 ricopri l'incarico di vice rettore nel Collegio Serafico Internazionale di san Teodoro al Palatino, professore di canto sacro e direttore della Cappella Costantiniana dei Santi Apostoli.

Nel 1915 conseguì, presso il Pontifico Istituto di Musica Sacra in Roma, il magistero in Canto Gregoriano e la licenza in composizione e organo. Era il periodo in cui, papa Pio X, su consiglio di Lorenzo Perosi, direttore della Cappella Sistina, aveva bandito dal tempio la musica sacra e leggera per richiamarvi unicamente quella sacra nelle sue più consolidate tradizioni. In questo clima culturale il giovane frate seppe contemperare con sereno equilibrio il passato con il futuro.

Rimase a Roma fino al 1920[1], quando i suoi superiori lo trasferirono ad Assisi a dirigere la Cappella Musicale della Basilica di San Francesco, incarico che ricoprì fino alla sua morte nel 1956.

Riconoscimenti

La città di Assisi gli ha dedicato una strada, mentre Carpineto Romano una piazza e nella casa paterna in via Castello è stata posta una targa in bronzo, opera del maestro Orlando Gonnella, con le prime note del Cantico delle Creature.

P. Domenico Stella, Missa Pro Defunctis

Inoltre, sempre a Carpineto Romano è stata a lui intitolata la Sezione X "Musica e Arte" del Museo Civico - La Reggia dei Volsci.[2]

Opere

Compose centinaia di opere colme di armonia e lirismo esprimendo l'eterno bisogno dell'uomo verso il suo creatore, fra le quali ricordiamo:

  • Cantico delle creature
  • Credo
  • Iam noctis umbra
  • Missa Patriarchalis (1926), scritta in occasione del VII centanario della morte di san Francesco d'Assisi
  • Missa Pro Defunctis

Fondò l'Editrice Musicale Francescana e due periodici: La Voce del Padre e Il Missionario Francescano.

Note
Bibliografia
  • De Giuli Pio, Padre Domenico Stella, OFMC (1881 - 1956), in "Terrecomp", anno III, n. 9, dicembre 2010, p. 7
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.