Luigi Ciotti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Luigi Ciotti
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Luigi Ciotti 2009.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età attuale 74 anni
Nascita Pieve di Cadore
10 settembre 1945
Morte
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi di Torino
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1972 da mons. Michele Pellegrino
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Virgolette aperte.png
Sono felice di spendere la mia vita a saldare la terra con il cielo.
Virgolette chiuse.png
(Luigi Ciotti, Parla con me, RaiTre, febbraio 2009.)

Luigi Ciotti (Pieve di Cadore, 10 settembre 1945) è un presbitero, scrittore e giornalista italiano, attivo nella lotta alla mafia, fondatore del Gruppo Abele e di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Biografia

La sua famiglia emigrò a Torino nel 1950 per seguire il padre, muratore, in cerca di lavoro.

L'impegno giovanile

Ancora giovanissimo, emerse in lui una spiccata sensibilità verso il prossimo, che lo portò a fondare, all'età di 21 anni, nel 1966, il primo gruppo di impegno giovanile e volontariato; in seguito tale gruppo diverrà il Gruppo Abele, attivo all'interno delle carceri e del mondo dell'emarginazione sociale in genere. L'associazione, tuttora attiva, si concentra nella lotta contro i danni provocati dalle droghe. Caratteristica del lavoro di Ciotti sin dagli esordi è l'accoglienza nei confronti degli ultimi della società, accompagnata da un'opera di rieducazione e reinserimento culturale.

Nel 1968, a due anni dal lancio dell'associazione, Ciotti con il suo gruppo entrò per la prima volta capillarmente all'interno degli istituti di pena minorili, attivandosi per la realizzazione delle prime comunità per adolescenti alternative al carcere.

Entrò nel seminario di Rivoli, in provincia di Torino, e nel 1972 fu ordinato sacerdote dal cardinale Michele Pellegrino.

Presbitero

Preferendo rimanere "sulla strada" piuttosto che dentro una parrocchia, don Ciotti affrontò in quegli anni la diffusione delle droghe pesanti su larghissima scala, e decise nel 1974 di dare vita ad un Centro di ascolto e alla prima comunità di recupero per adulti.

Prese parte attiva al dibattito che si sviluppava all'epoca sulla regolamentazione in materia di sostanze stupefacenti, e che portò all'approvazione della Legge n. 685 sulle tossicodipendenze.

Riconosciuto come credibile e affidabile conoscitore del mondo della tossicodipendenza]], fu ospite negli anni seguenti nelle più importanti conferenze che si svolsero nel mondo sul tema delle dipendenze da alcool e droghe, e animò una serie di seminari fra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, il Giappone e l'Europa, e fu ascoltato varie volte come consulente nel Parlamento Europeo. Nei primi anni '80 seguì un progetto che lo portò in Vietnam, in seguito ad uno dei molti cantieri internazionali dedicati alla tutela dell'infanzia e alla cooperazione, nonché al contrasto dei disagi giovanili, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

Nel 1982 partecipò alla costituzione del Coordinamento nazionale delle Comunità di Accoglienza (CNCA), di cui venne nominato presidente, carica che mantenne per i successivi dieci anni. Il Coordinamento conta oggi (primi anni 2000) oltre 200 tra comunità e associazioni, rappresentanti tutto il territorio nazionale.

Nel 1984 don Ciotti fu in prima linea contro l'AIDS, partecipando alla fondazione della Lega Italiana per la Lotta all'AIDS (LILA), nata con lo scopo di difendere i diritti, spesso dimenticati, delle persone affette da tossicodipendenza: Ciotti fu il primo presidente dell'associazione.

Negli anni '90 intensificò l'opera di denuncia e di contrasto al potere mafioso, dando vita nel 1993 al periodico mensile Narcomafie, di cui è direttore responsabile. A coronamento di questo impegno, mettendo insieme le diverse realtà di volontariato e con un costante lavoro di rete, favorì nel 1995 la nascita di Libera-Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, un network che, oggi, coordina nell'impegno antimafia oltre 700 associazioni e gruppi sia locali che nazionali. Sin dalla fondazione, Libera è presieduta da don Ciotti.

Nel 1998 ricevette a Bologna, su proposta del Consiglio di Facoltà di Scienze dell'Educazione, la Laurea honoris causa, che egli considerò come un grande premio per lo sforzo compiuto da tutto il Gruppo Abele nel corso degli anni.

È attualmente membro del Consiglio pastorale della Diocesi di Torino.

Attività pubblicistica

Giornalista pubblicista dal 1988, Ciotti è editorialista e collabora con vari quotidiani e periodici, inoltre scrive su riviste specializzate per operatori sociali e insegnanti ed interviene su testate locali.

Personalità molto influente in campo religioso e sociale, Don Ciotti è autore di alcuni libri a carattere educativo, di impegno sociale, di riflessione spirituale, tra i quali Genitori, figli e droga, scritto in collaborazione con Gabriella Vaccaro, e Chi ha paura delle mele marce?.

Collaborò all'album Onda libera del gruppo Modena City Ramblers, che tratta di lotta alla mafia.

Riconoscimenti

Il 27 dicembre 1996 fu insignito dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana. Il 23 giugno 2007 ricevette il "Premio speciale San Bernardo" per l'impegno nel sociale.

Il 29 gennaio 2009 ricevette il Premio Capua Follaro d'Oro 2008, con un incontro fortemente voluto dalla Cooperativa Culturale Capuanova e dalla Associazione dei Commercianti Capuani presieduta da Antonio Modugno.

« Luigi Ciotti ha costruito in questi anni intorno a sé un mondo bellissimo. Ha intrecciato persone e cose e ambienti che si erano auto-organizzati, ma che grazie a lui si mettono in relazione in tutta Italia. O almeno più in relazione di quanto farebbero per i fatti loro. Gli andrebbe fatto un monumento per questo sforzo generoso. »
(Nando Dalla Chiesa)
Bibliografia
  • Genitori, figli e droga, con Gabriella Vaccaro, Edizioni Gruppo Abele 1983 ISBN 8876700056
  • Chi ha paura delle mele marce? Giovani, droghe, emarginazione, SEI, Torino 1994 ISBN 88-05-02237-3
  • Persone, non problemi. L'utopia concreta della strada, EGA, Torino 1994, ISBN 88-7670-195-9
  • Disagio sociale e nuove povertà, Edizioni CdG-Casa del Giovane, 1994 ISBN 8883960297
  • Dialogo sulla legalità, Manni, Lecce 2005, ISBN 88-8176-699-X
  • Una chiesa dei poveri o una chiesa povera?, EGA, Torino 1999, ISBN 88-7670-370-5
  • Terra e cielo. Le strade del Vangelo, Mondadori, Milano 1997, ISBN 8804443049
  • I cristiani e il valore della politica, EGA, Torino 2006 ISBN 88-7670-572-4
  • Non lasciamoci rubare il futuro, SEI, Torino 2006,
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.