Massimiliano Sforza

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Massimiliano Sforza
Laico
Arms of the House of Sforza.svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
{{{motto}}}

Emperor Maximilian and Massimiliano Sforza.png

L'imperatore Massimiliano I d'Asburgo incontra Massimiliano Svorza. Illustrazione tratta dal Livre de Jésus, Castello Sforzesco, Biblioteca Trivulziana, Milano
Titolo
Incarichi attuali
Duca di Milano
Età alla morte 37 anni
Nascita Milano
25 gennaio 1493
Morte Fontainebleau
25 maggio 1530
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Duca di Milano
Stemma
In carica 1512 –
1515
Incoronazione
Investitura
Predecessore

Luigi XII di Francia

Erede
Successore

Francesco I di Francia

Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia Sforza
Padre Ludovico Sforza
Madre Beatrice d'Este
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Massimiliano Sforza, al battesimo Ercole (Milano, 25 gennaio 1493; † Fontainebleau, 25 maggio 1530) è stato un duca italiano.

Cenni biografici

Nacque a Milano il 25 gennaio 1493, primogenito di Ludovico il Moro e di Beatrice d'Este. Fu battezzato con il nome di Ercole in omaggio al nonno materno, duca di Ferrara. Il nome fu in seguito affiancato e poi sostituito da Massimiliano, in onore dell'imperatore. Perse la madre quattro anni dopo quando diede alla luce il fratello Francesco.

Dopo che il padre perdette il ducato di Milano a opera di Luigi XII di Francia, che vantava diritti di successione nel ducato essendo nipote di Valentina Visconti nel settembre 1499, la famiglia fuggi a Innsbruck presso l'imperatore Massimiliano I d'Asburgo e nel 1500 il padre tentò di riappropriarsi di Milano, ma venne fatto prigioniero dei francesi che lo deportarono in Francia dove morì in prigione nel 1508.

I due fratelli rimasero sotto la protezione dell'imperatore Massimiliano marito di Bianca Maria Sforza, loro cugina. Dopo la morte dell'imperatrice nel 1510 fu la reggente dei Paesi Bassi Margherita d'Austria a occuparsi dei due fratelli, sia pure senza molta sollecitudine. Massimiliano alla corte di Malines nei Paesi Bassi, ormai adolescente, condivise probabilmente insegnamenti ed esercizi con i quali veniva educato il futuro imperatore Carlo V d'Asburgo.

Nel 1512 rientrò nel ducato in seguito alla vittoria degli Svizzeri su Francesco I, ma la necessità di imporre gravosi tributi per mantenere le truppe mercenarie gli alienò le simpatie dei sudditi.

La coalizione franco-veneziana lo costrinse a rifugiarsi a Novara nel maggio 1513, ma con l'aiuto degli Svizzeri ristabilì la sua sorte alla battaglia della Riotta del 6 giugno seguente. Dopo la battaglia di Melegnano nel 1515, fu costretto a cedere definitivamente il ducato a Francesco I e a rifugiarsi in Francia con una pensione di 30.000 ducati.

Morì a Fontainebleau il 25 maggio 1530, dopo essersi confessato, comunicato e avere ricevuto l'estrema unzione.

Successione degli incarichi

Predecessore: Pretendente al ducato di Milano Successore: Arms of the House of Sforza.svg
Ludovico il Moro 1508 - 1512 Sé stesso come duca I

Sé stesso come duca 1515 - 1521 Rinuncia al titolo in favore del fratello Francesco II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ludovico il Moro {{{data}}} Sé stesso come duca
Predecessore: Duca di Milano Successore: Arms of the House of Sforza.svg
Luigi XII di Francia 1512 - 1515 Francesco I di Francia I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Luigi XII di Francia {{{data}}} Francesco I di Francia
Bibliografia