Orazione di Gesù Cristo nell'orto di Gethsemani (Sandro Botticelli)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
ESP Granada MuCaprReale S.Botticelli OrazioneCristoOrtoGethsemani 1485-90.jpg
Sandro Botticelli, Orazione di Gesù Cristo nell'orto di Gethsemani (1498 - 1500 ca.), tempera su tavola
Orazione di Gesù Cristo nell'orto di Gethsemani
Opera d'arte
Stato

bandiera Spagna

Comunità Andalusia
Regione ecclesiastica [[|]]
Provincia Granada
Comune

Granada

Località
Diocesi Granada
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica Museo de los Reyes Católicos della Cappella Reale
Uso liturgico nessuno
Comune di provenienza Granada
Luogo di provenienza Cappella Reale
Oggetto dipinto
Soggetto Gesù Cristo prega nell'orto di Gethsemani
Datazione 1498 - 1500 ca.
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale
Autore

Sandro Botticelli (Alessandro Filipepi)
detto Sandro Botticelli

Altre attribuzioni
Materia e tecnica tempera su tavola
Misure h. 53 cm; l. 35 cm
Iscrizioni
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note
Collegamenti esterni
Virgolette aperte.png

36Allora Gesù andò con loro in un podere, chiamato Getsèmani, e disse ai discepoli: «Sedetevi qui, mentre io vado là a pregare». 37E, presi con sé Pietro e i due figli di Zebedeo, cominciò a provare tristezza e angoscia. 38E disse loro: «La mia anima è triste fino alla morte; restate qui e vegliate con me». 39Andò un poco più avanti, cadde faccia a terra e pregava, dicendo: «Padre mio, se è possibile, passi via da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu!»......
40Poi venne dai discepoli e li trovò addormentati. E disse a Pietro: «Così, non siete stati capaci di vegliare con me una sola ora? 41Vegliate e pregate, per non entrare in tentazione. Lo spirito è pronto, ma la carne è debole». 42Si allontanò una seconda volta e pregò dicendo: «Padre mio, se questo calice non può passare via senza che io lo beva, si compia la tua volontà». 43Poi venne e li trovò di nuovo addormentati, perché i loro occhi si erano fatti pesanti. 44Li lasciò, si allontanò di nuovo e pregò per la terza volta, ripetendo le stesse parole.
Virgolette chiuse.png

L'Orazione di Gesù Cristo nell'orto di Gethsemani è un dipinto, eseguito tra il 1498 ed il 1500 circa, da Alessandro Filipepi detto Sandro Botticelli (1445 - 1510), proveniente dalla Cappella Reale di Granada (Spagna) ed ora è collocato nel Museo de los Reyes Católicos di questa stessa città.

Descrizione

Soggetto

Nel dipinto, che presenta l'episodio della Orazione di Gesù Cristo nell'orto di Gethsemani, compaiono:

Note stilistiche, iconografiche ed iconologiche

  • Il dipinto, insieme alla Natività mistica (1501) ed alla Crocifissione con santa Maria Maddalena penitente ed un angelo (1502 ca.), segna l'ultima fase artistica del pittore e ci restituisce l'immagine di quanto il clima di forte incertezza, su cui s'innestava la predicazione del Savonarola, avesse inciso sui contemporanei. Il linguaggio di Botticelli approda qui ad un'estrema sintesi, in cui va sottolineato il cosciente rifiuto dell'uso della prospettiva per delineare un grado di semplice composizione di immediate impatto devozionale.
  • Nell'opera vi è un'incoerente rapporto spaziale tra la figura di Gesù Cristo e gli alberi sullo sfondo della collinetta, su cui è inginocchiato: così come la resa degli apostoli che sembra voler richiamare semplificazioni anatomiche, molto lontane dalla perfezione stilistica seguita da Botticelli negli anni precedenti.

Notizie storico-critiche

Il dipinto faceva parte della serie di opere commissionate dalla regina Isabella di Castiglia (1451 - 1504) per la decorazione dalla Cappella Reale di Granada (Spagna).

Bibliografia
  • R. Lightbown, Sandro Botticelli, vol. II, 1978, pp. 98 - 99
  • Federico Poletti, Botticelli, col. "I geni dell'Arte", Editore Mondadori, Milano 2007 - ISBN 977721718390
  • Stefano Zuffi, Episodi e personaggi del Vangelo, col. "Dizionari dell'Arte", Editore Mondadori-Electa, Milano 2002, p. 261 - ISBN 9788843582594
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.