Orientalium Ecclesiarum

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Orientalium Ecclesiarum
Decreto del Concilio Vaticano II (1962-1965)
sotto il pontificato di Paolo VI
Paul 6 coa.svg
Data: 21 novembre 1964
Traduzione del titolo:
Argomenti trattati: Chiese orientali cattoliche

(IT) Testo integrale sul sito della Santa Sede.

Tutti i documenti del Concilio Vaticano II

La Orientalium Ecclesiarum è il Decreto del Concilio Vaticano II sulle Chiese orientali cattoliche. È stato pubblicato il 21 novembre 1964.

Il documento presenta indicazioni e norme di carattere liturgico e pastorale per i cattolici dei riti orientali. Viene anche esplicitata nelle varie modalità la collaborazione a livello religioso e sociale con le Chiese Ortodosse, sorelle delle corrispondenti Chiese cattoliche orientali.

Contenuto

Vengono presentate le norme disciplinari relative ai diversi Sacramenti ed al Culto Divino. Il governo patriarcale delle Chiese orientali cattoliche è considerato nella sua unità e particolarità della stessa natura della Chiesa. Esse di fatto hanno pari dignità con tutte le altre Chiese in comunione con la Santa Sede.

Una sezione del documento affronta le problematiche relative ai matrimoni misti.

Sono importanti anche le indicazioni per promuovere e favorire il colloquio con i fratelli separati.

Ricorda infine che anche le Chiese orientali cattoliche sono tenute a seguire quanto espressamente riportato nel Decreto sull'ecumenismo Unitatis Redintegratio.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.