Sede titolare di Eraclea

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati, vedi Diocesi di Eraclea (disambigua).
Eraclea
Sede vescovile titolare
Dioecesis Heracleensis
Chiesa latina
[[Immagine:{{{immagine}}}|290px|Sede titolare di Eraclea]]
Vescovo titolare: Enrico dal Covolo, S.D.B.
Arcivescovo titolare: {{{arcivescovo}}}
Sede vacante
Suffraganea della Sede titolare di Grado
Istituita: 1966
Soppressa: {{{sedetitolaresoppressa}}}
Stato: Italia
Nazione bandiera Italia
Regione:
Località: Eraclea
collocazione
geografica:
[[Immagine:{{{mappacollocazione}}}|200 px]]
Diocesi soppressa di Eraclea
Diocesi suffraganee:
Eretta: circa 640
Soppressa: 1440
unita al Patriarcato di Grado

Dati dall'annuario pontificio

Elenco delle sedi titolari della Chiesa cattolica
Tutte le sedi titolari

La Sede titolare di Eraclea o di Cittanova (in latino Dioecesis Heracleensis) è una diocesi soppressa, oggi sede titolare. Aveva sede nell'antica città lagunare di Eraclea, successivamente riedificata come Cittanova.

Storia

Fu eretta nel 635 quando il vescovo san Magno di Oderzo e gran parte della popolazione della sua diocesi si trasferirono nella Laguna veneta e fondarono la città di Eraclea, dopo la distruzione da parte dei Longobardi di Oderzo.[1]

Nel 670 i territori della diocesi sulla terra ferma passarono alle diocesi di Treviso e di Ceneda.

Dal 900 al 996 fu soppressa e integrata nella diocesi di Belluno, e nel 999 riprese territorio sulla terra ferma a scapito della diocesi di Treviso, territori che ritornarono sotto la giurisdizione trevisana nel 1334.

Nel 1440, per volontà del veneziano papa Eugenio IV, la diocesi venne soppressa e il suo territorio incorporato in quello del patriarcato di Grado, pochi anni dopo a sua volta confluito nel patriarcato di Venezia.

Oggi Eraclea è una sede vescovile titolare. Dal 2010 vescovo titolare è Enrico dal Covolo, S.D.B., rettore della Pontificia Università Lateranense.

Cronotassi dei vescovi

  • San Magno di Oderzo † (dopo il 635 circa - ?)
  • Benenato † (menzionato nel 680)
  • Giovanni I † (menzionato nell'814)
  • Giovanni II † (menzionato nell'887)
  • Pietro I † (menzionato nel 1071)
  • Giovanni Giuliano † (prima del 1107 - dopo il 1108)
  • Aurio † (menzionato nel 1127)
  • Bonfiglio † (menzionato nel 1150)
  • Guido † (menzionato nel 1160 circa)
  • Domenico Magno † (menzionato nel 1173)
  • Clemente † (prima del 1185 - dopo il 1189)
  • Azzone † (menzionato nel 1254)
  • Angelo † (menzionato nel 1267)
  • Bartolomeo † (menzionato nel 1273)
  • Agostino, O.E.S.A. † (18 agosto 1281 - 1310 deceduto)
  • Pietro II, O.P. † (27 giugno 1311 - 1311 deceduto)
  • Pietro de Bruniquel, O.E.S.A. † (31 luglio 1312 - 1328 deceduto)
  • Fridiano, O.S.B. † (5 agosto 1328 - 1342 deceduto)
  • Marco da Novara, O.P. † (4 giugno 1343 - 1348 ? deceduto)
  • Domenico Caffaro † (5 novembre 1348 - dopo il 1367 deceduto)
  • Tommaso da Rieti, O.E.S.A. † (3 settembre 1371 - 1375/1380 ? deceduto)[2]
  • Pietro da Fano, O.E.S.A. † (? - 1380 nominato vescovo di Massa Marittima)
  • Leonardo Dolfin † (1382 - 7 maggio 1387 nominato arcivescovo di Candia)
  • Gilberto Zorzi, O.P. † (4 marzo 1388 - 1403 deceduto)
  • Donato da Murano, O.E.S.A. † (8 ottobre 1403 - 1406 deceduto)
    • Antonio Correr, O.P. † (24 maggio 1406 - 15 luglio 1409 nominato vescovo di Ceneda) (amministratore apostolico)
  • Pietro Nani † (2 aprile 1410 - 18 aprile 1418 nominato vescovo di Torcello)
  • Antonio da Tivoli, O.F.M. † (26 aprile 1428 - ?)
  • Marco † (1433 - 1440)

Cronotassi dei vescovi titolari

Note
  1. M.R. In Veneto, commemorazione di san Magno, vescovo, che si dice sia andato via dalla città di Oderzo con gran parte del suo gregge a causa dell’invasione longobarda, fondando la nuova città di Eraclea, e abbia costruito otto chiese a Venezia.
  2. Tra Tommaso da Rieti e Leonardo Dolfin, Eubel menziona anche i vescovi Martino, Tommaso e Filippo, senza precise indicazioni cronologiche.
Fonti

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.