Beato Giuseppe Tovini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Beato Giuseppe Antonio Tovini, T.O.F.
Laico
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beato
{{{note}}}

91180B.JPG

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 55 anni
Nascita Cividate Camuno
14 marzo 1841
Morte Brescia
16 gennaio 1897
Sepoltura
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 20 settembre 1998, da Giovanni Paolo II
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 16 gennaio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 16 gennaio, n. 13:
« A Brescia, beato Giuseppe Antonio Tovini, che, maestro, aprì molte scuole cristiane e fece costruire opere pubbliche, dando sempre, in ogni sua attività, testimonianza di preghiera e di virtù. »
(Santo di venerazione particolare o locale)
Beato Giuseppe Antonio Tovini (Cividate Camuno, 14 marzo 1841; † Brescia, 16 gennaio 1897) è stato un banchiere e avvocato italiano, terziario francescano, fondatore della Banca di Valle Camonica e del Banco Ambrosiano.

Biografia

Primo di sette fratelli, la sua passione per lo studio spinge la famiglia, che non è ricca, ad iscriverlo al Collegio per giovanetti poveri di don Nicola Mazza, a Verona nel 1858. Nel 1859 perse il padre e sei anni dopo la madre; così Tovini passa da primogenito a capofamiglia.

Con grandi sacrifici e forza di volontà, nell'agosto 1865 si laureò all'Università di Pavia e nel 1867 si trasferisce a Brescia ed entra come praticante nello studio dell'avvocato Giordano Corbolani. Consegue l'abilitazione all'esercizio della professione nel 1868.

Nel 1875 sposò Emilia Corbolani, l'unione ebbe dieci figli. Ma la famiglia e la professione non assorbivano tutte le sue energie. Dal 1871 al 1874 è sindaco di Cividate, dove realizza importanti opere pubbliche, promuove la fondazione della Banca di Valle Camonica e il progetto di una linea ferroviaria che tolga la sua valle dall'isolamento.

È tra i fondatori del quotidiano cattolico Il Cittadino di Brescia, pubblicato nel 1878, e fra i promotori del Comitato diocesano dell'Opera dei congressi, di cui fu in seguito presidente.

Nel 1888 fondò a Brescia la Banca San Paolo, nel 1896 a Milano il Banco Ambrosiano; lo guida la convinzione che le istituzioni cattoliche, in particolare quelle educative, debbano puntare alla piena autonomia finanziaria.

Giuseppe Tovini morì prematuramente a Brescia il 16 gennaio 1897. La sua salma venne solennemente traslata il 10 settembre del 1922 nella chiesa di san Luca in Brescia, ove ancor oggi riposano le spoglie mortali.

Bibliografia
  • C. Bellavite Pellegrini, Storia del Banco Ambrosiano. Fondazione, ascesa e dissesto, Editore Laterza, Bari 2002
  • A. Cistellini, La vita e l'opera di Giuseppe Tovini, Editore La Scuola, Brescia 1984
  • C. Manziana, Giuseppe Tovini, Editore La Scuola, Brescia 1962
  • Raffaello Vignali, Giuseppe Tovini. Dall'amicizia all'azione, dall'azione all'amicizia, Editore Itaca, Milano 2008
  • Scheda sul beato nel sito "Vangelo del giorno"

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.