Monastero di Condat

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Monastero di Condat
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Saint Romain de Condat.jpg
Cappella di San Romano unita vestigia rimasta
Altre denominazioni
Stato Francia
Regione Giura Francese
Dipartimento {{{Provincia}}}
Comune Saint-Claude
Località {{{Località}}}
Diocesi
Religione Cattolica
Indirizzo {{{Indirizzo}}}
Telefono {{{Telefono}}}
Fax {{{Fax}}}
Posta elettronica [mailto: ]
Sito web

[http:// Sito ufficiale]

Sito web 2
Proprietà {{{Proprietà}}}
Oggetto tipo Monastero
Oggetto qualificazione {{{Oggetto qualificazione}}}
Dedicazione Sant'Ornato
Vescovo {{{Vescovo}}}
Fondatore {{{Fondatore}}}
Data fondazione {{{Data fondazione}}}
Architetto


Stile architettonico
Inizio della costruzione V secolo
Completamento
Distruzione {{{Distruzione}}}
Soppressione {{{Soppressione}}}
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di inaugurazione {{{AnnoInaugur}}}
Inaugurato da {{{InauguratoDa}}}
Data di consacrazione
Consacrato da {{{ConsacratoDa}}}
Titolo
Strutture preesistenti {{{Strutture preesistenti}}}
Pianta {{{Pianta}}}
Tecnica costruttiva {{{Tecnica costruttiva}}}
Materiali {{{Materiali}}}
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima {{{AltezzaMassima}}}
Larghezza Massima {{{LarghezzaMassima}}}
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima {{{ProfonditàMassima}}}
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata {{{AltezzaNavata}}}
Larghezza Navata {{{LarghezzaNavata}}}
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni {{{Iscrizioni}}}
Marcatura {{{Marcatura}}}
Utilizzazione {{{Utilizzazione}}}
Note
Coordinate geografiche
46°23′N 5°52′E / 46.38, 5.87 bandiera Francia
Mappa di localizzazione New: Francia
Monastero di Condat
Monastero di Condat
Ginevra
Ginevra
Parigi
Parigi
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

Il monastero di Condat chiamato in seguito abbazia di Saint-Oyand o ancora di Saint-Claude fu una antica abbazia eretta nell'attuale paese di Saint-Claude nel Giura francese, di cui oggi non restano che alcuni ruderi.

Storia

Agli inizi del V secolo Romano e suo fratello Lupicino si ritirarono a vita eremitica in questo luogo, alla confluenza dei fiumi Bienne e Tacon, da qui il nome Condati che in lingua celtica significa appunto confluenza.

La fama dei due eremiti attirò ben presto parecchi discepoli, e a poco a poco l'eremo originale si trasformò in comunità monastica. Agli inizi del VI secolo Sant' Eugendo Oyand in francese, quarto abate della comunità, regolarizzò la vita monastica sotto la regola di Tarnate. Morto in odore di santità bene presto il complesso monastico prese il nome di questo abate, divenendo abbaye Saint-Oyand de Joux.

L'abbazia conobbe un grande periodo di prosperità dal XI secolo alla metà del XII, che si tradusse in un importante attività edilizia, con nuove costruzioni e restauro degli antichi edifici. L'imperatore Federico Barbarossa accordò all'abbazia l'immediatezza imperiale nel 1184.

Verso l'anno 1160, fu riesumato incorrotto il corpo di San Claudio di Condat, il dodicesimo abate che ne aveva retto le sorti per oltre cinquant'anni nel VII secolo. L'avvenimento miracoloso fu oggetto di molta venerazione da parte dei credenti e l'abbazia divenne centro di pellegrinaggi sulla tomba del santo. La reputazione di San Claudio superò presto quella del predecessore Sant'Eugendo al punto di donare il nome alla città sede del monastero nel XVI secolo.

Ma le sorti del monastero nei secoli successivi scemarono. Sotto Filippo III di Borgogna perse l'immediatezza imperiale a favore della contea di Borgogna nel 1436 e perse quindi lo statuto di principato dell'Impero. A seguito dell'occupazione francese della Franca Contea nel 1674 l'abbazia concluse un accordo di pace separata con l'invasore. Ma ciò non arrestò la sua decadenza che sfociò nel 1742 nella sua secolarizzazione, l'abbazia fu sostituita dalla diocesi di Saint-Claude dove il capitolo dei canonici prese il posto del capitolo dei monaci.

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.